scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

23.11.2006 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                accade a Roma

Emporio Caritas per nuove povertą. A Ponte Casilino
A Roma ci sono circa 5.000 famiglie che non arrivano a fine mese. Non 'disperati' o clochard, ma famiglie mono-reddito intorno ai mille euro mensili o poco pił. E' la nuova emergenza sociale, sono i nuovi poveri che tali diventano per il rincaro dell'affitto, per l'aumento di prezzi e tariffe, per le spese necessarie a curare un anziano malato o per la somma di queste cause e di altre ancora. Famiglie italiane o immigrate con figli a carico. Che cominciano a chiedere cibo, con l'imbarazzo di una prima volta che non avrebbero mai immaginato di dover affrontare. Per loro nasce l'Emporio Caritas a Ponte Casilino.

Sarą il supermercato romano della solidarietą, 500 metri quadri per distribuire generi di prima necessitą a famiglie disagiate, emarginate e a chi sta sul filo della soglia di povertą. Un vero supermercato con carrelli, scaffali, insegne, casse automatizzate. Per accedere all'Emporio e ricevere alimentari e altri prodotti, si dovrą avere una tessera con un 'credito di spesa'. La tessera sarą rilasciata dagli assistenti sociali dei Municipi o dai Centri d'Ascolto Diocesani (via Marsala e via delle Zoccolette).

Verificate le condizioni di disagio economico, gli operatori consegneranno la tessera con un codice personale memorizzato. La tessera funziona come una carta di credito a punti: terminato il credito, potrą essere ricaricata sempre al Municipio o ai Centri Diocesani. Potranno averla anche i senza dimora e i privi di residenza, rivolgendosi ai Centri Diocesani.

Come sarą finanziato e rifornito l'Emporio della Solidarietą? Il Comune, oltre a mettere a disposizione i propri assistenti sociali per la selezione dei 'clienti', dą anche un contributo all'acquisto delle merci: le monete lanciate nella Fontana di Trevi, grazie al rinnovato accordo che affida e devolve la raccolta alla Caritas. Naturalmente non basterą, per cui sono attesi sponsor, aziende e sostenitori. Intanto č stato creato un magazzino centrale, dove le merci confluiranno per essere regolarmente registrate in carico e avviate agli scaffali dell'Emporio.

Per saperne di pił, www.caritasroma.it

 


accade a Roma


soggettive

la cittą futura

c'era una volta

cittą del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zčtema

Upter

Cittą del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittą

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio