scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

26.01.2007 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                accade a Roma

27 gennaio Giorno della Memoria. Contro l'oblio, un invito a studiare e riflettere

 Nell'anno 2000 il Parlamento italiano ha fissato al 27 gennaio il Giorno della Memoria, in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni subite dal popolo ebraico e dai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti. Una Risoluzione ONU del 1° novembre 2005 ha quindi scelto lo stesso giorno per dedicarlo alle vittime dell'Olocausto in tutto il mondo.

La ricorrenza cade il 27 gennaio perché è il giorno in cui, nel 1945, l'Armata Rossa ha aperto i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz, rivelando al mondo le atrocità che vi erano state compiute.

Numerosi appuntamenti, tutti ad ingresso libero, sono stati organizzati in città; incontri che costituiscono importanti occasioni di riflessione e ricordo.

La Casa della Memoria e della Storia, in via S.Francesco di Sales 5, a Trastevere, offre un intenso programma articolato su due giorni di attività, proposte che hanno visto la partecipazione delle Associazioni residenti e dell'Istituzione delle Biblioteche di Roma.
Il programma completo del 26 e 27 gennaio, che prevede, fra l'altro, l'inaugurazione delle due mostre "Pagine contro l'oblio" e "Omocausto, lo sterminio dimenticato degli omosessuali", si può consultare sul sito www.casadellamemoria.culturaroma.it

Anche il Teatro Tor Bella Monaca propone il 27 gennaio due iniziative, rivolte in particolare modo ai giovani. Alle 10, "Volevo la luna", presentazione del libro di Pietro Ingrao; alle 21, "Pagine di memoria", lettura drammatizzata di alcuni brani a cura di Michele Placido.
Info: www.teatrotorbellamonaca.it

Il 28 gennaio, domenica, data scelta per rispettare il sabato ebraico, viene inaugurata alle 17, nello spazio di Vetrina Roma in piazza dei Cinquecento, la mostra degli artisti israeliani Micha Ullman e Amit Epstein, e del russo Victor Alimpiev. E' previsto anche un concerto della Jazz Band Aaron Weiss – Quartet. L'esposizione, che è inserita nel progetto "Holocaust Art/Annual Remembering People", sarà aperta fino al 6 febbraio, con orario 11 – 18.

Sempre domenica 28 gennaio torna nella Sinagoga di Ostia Antica l'appuntamento biennale con "Arte in memoria", la rassegna di arte contemporanea a cura di Adachiara Zevi, che vede ogni anno artisti diversi cimentarsi con questo tema drammaticamente attuale in un luogo altamente significativo come la Sinagoga. Per facilitare la visita alla mostra, il Municipio XIII e Trambus garantiscono un servizio navetta con partenza dall'ingresso degli Scavi fino alla Sinagoga.
In occasione di Arte in memoria 4, Carlo Quartucci e Carla Tatò presentano "Quando le immagini, le nuove immagini generano", una serie di rappresentazioni a Teatr' Arteria (vicolo Scavolino 64/a) e al Teatro Belli (piazza Sant' Apollonia) dal 28 gennaio all'11 marzo.

Sabato 27 e domenica 28 gennaio alle 20.30 l'orchestra e il coro del Teatro dell'Opera di Roma dedicheranno due serate alla Giornata della Memoria; sarà eseguita la "Missa solemnis" in re maggiore op. 123 per soli, coro e orchestra di Ludwig van Beethoven nel suggestivo scenario della basilica di Santa Maria sopra Minerva (piazza della Minerva 42). Dirigerà l'orchestra il maestro Gianluigi Gelmetti, direttore musicale del Teatro
I biglietti d'ingresso a Santa Maria sopra Minerva, fino a esaurimento della capienza della basilica, potranno essere ritirati esclusivamente alla biglietteria del Teatro dell'Opera (piazza Beniamino Gigli 1) a partire da venerdì 26 gennaio, orario 9-17. Per informazioni: telefono 06481601 e www.operaroma.it

Il Campidoglio, dal suo canto, ha presentato il 25 gennaio una nuova iniziativa che vedrà coinvolte le scuole superiori del progetto "Noi Ricordiamo" e l'Ufficio del Decoro Urbano, contro la presenza di scritte antisemite e razziste in città.
Il progetto prevede la formazione di gruppi di lavoro di studenti a cui viene affidato il compito di vigilare, segnalare e poi cancellare eventuali scritte antisemite, razziste e negazioniste che dovessero comparire nel perimetro delle mura degli istituti scolastici e nei luoghi della Memoria vicini alle scuole.

Le scuole che hanno dato l'adesione al progetto, in questa prima fase sperimentale, sono il Liceo Cavour che avrà la cura dell'area di Via Tasso; il liceo Morgagni e il liceo Montale che avranno la cura dell'area di Forte Bravetta; l'Istituto Armellini che avrà cura dell'area delle Fosse Ardeatine.

Inoltre, altri appuntamenti, anch'essi nella giornata di giovedì 25 gennaio, hanno dato il segno dell'importanza che riveste la Giornata della Memoria: il sindaco Walter Veltroni, il ministro dell'Universita' e della Ricerca Fabio Mussi e il rettore dell'Università Roma Tre Guido Fabiani hanno presentato in Campidoglio la seconda edizione del master internazionale di II livello in "Didattica della Shoah" della Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università Roma Tre.
Infine, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricevuto al Quirinale i partecipanti al viaggio ad Auschwitz promosso dal Comune di Roma per le scuole lo scorso novembre. Gli studenti delle 57 scuole sono stati accompagnati dal sindaco Walter Veltroni, dall'assessore alle Politiche educative e scolastiche Maria Coscia e dai testimoni sopravvissuti al campo di sterminio.

Anche i Municipi parteciperanno attivamente alla buona riuscita della Giornata della Memoria.
"Parte il Treno della Memoria dal Municipio Roma XI" : undici ragazzi tra i 13 e i 16 anni, dell'XI Municipio, faranno parte della delegazione che, ripercorrendo le tappe dei treni che conducevano ad Auschwitz e Birkenau, arriverà fino agli stessi campi di concentramento.
Attraverso visite ed incontri i ragazzi avranno l'opportunità di approfondire la conoscenza di alcuni degli episodi più disumani della storia, ripercorrendo le tappe delle deportazioni e vedendo con i propri occhi quei campi di sterminio in cui tantissime persone rimasero vittime della ferocia nazista. Durante il viaggio i ragazzi produrranno dei video che poi presenteranno nella propria scuola. Il Municipio organizzerà poi un incontro con tutte le scuole medie della zona per raccontare questa esperienza. www.comune.roma.it/municipio/11

Il II Municipio ha organizzato invece, presso l'Auditorium del San Leone Magno, alle 9,30 del 26 gennaio, "I diritti negati", un incontro per capire e non dimenticare. Parteciperanno rappresentanti del Municipio, delle scuole, del Centro di Cultura Ebraica della Comunità Ebraica di Roma ed esponenti della Fondazione CDEC. Nel corso dell'appuntamento, proiezioni video, domande, racconti, testimonianze e musica klezmer.

 

comune di roma


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio