15/09/2005       chi siamo scrivici

             amici link

 

ViaVenetoRoma


Comune di Roma


Zčtema


Upter


Atac Roma


LaScatolaChiara


Archivio

immaginiCinema

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                   accade a Roma

Bit con Sms: non facile ma possibile


Bene. Sotto l'effetto dell'incanto dalla tecnologia decido di comprare un biglietto. Mi collego al mio gestore (Tim) e scopro che č possibile accedere al servizio soltanto registrandosi e fornendo il numero di carta di credito e il costo del biglietto sarā addebitato sul conto bancario. E se non avessi la carta di credito o non volessi dare il numero in Internet?

Dal 119 servizio assistenza clienti mi dicono in sostanza che "mi attacco" (al tram, logica prosecuzione, mi sembra quanto mai appropriata). Chiamo anche il numero verde di Atac: possibile che Tim abbia solo questa opzione? E le ricariche? Perchč non adoperare quelle? Trovo un saggio operatore che commenta: "Solo carta di credito...col cavolo che gli do il mio numero... con tutto quello che si sente..."


Mi incuriosisco: vediamo cosa succede ai clienti degli altri due gestori:
Vodafone offre giā due possibilitā:
- aprire un "borsellino elettronico" (chiamare un numero verde, seguire una operazione di ricarica, selezionare una opzione)
- attivare una "Vodafone Cash Card" (scaricare un modulo, seguire le istruzioni)
E Wind? Sempre meglio, tre possibilitā di scelta.
- con una normale ricarica da destinare dopo chiamate, attivazioni di Pin, opzioni, comunicazioni, SMS di conferme, al pagamento dei biglietti. (E nel frattempo le telefonate come le faccio?)
- con la carta di credito con cui si acquistano online dei biglietti virtuali
- con una carta VISA prepagata che consente tutti i servizi via cellulare.

Sconcertante. Capisco che il passo di comprare i biglietti col telefonino č grande ma capisco anche quello che mi era rimasto oscuro nella dichiarazione del sindaco e dei gestori presenti che mi č stata riferita: la legge in Italia non consente ai gestori di telefonia di vendere altro che prodotti "tipici del settore". Volevano dire che per acquistare un biglietto bisogna fare tutti questi passaggi di cui sopra perchč il sistema bancario non consente la transazione diretta.
Ha ragione il Sindaco: č la prova di come in questo paese non si vuole semplificare la vita dei cittadini.
Comunque, facendo i debiti passaggi, rimane il fatto che da oggi a Roma č possibile acquistare il biglietto dell'autobus con un SMS. Forse non semplice ma possibile.
fiore di cactus :)

 

soggettive


accade a Roma


la cittā futura


c'era una volta


cittā del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita