18/06/2005     chi siamo scrivici

             amici link

 

ViaVenetoRoma


Comune di Roma


Zètema


Upter


Atac Roma


LaScatolaChiara

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                      buon appetito

Antichi sapori di Roma - a cura di Nonna Giulia

Se siete amanti degli esperimenti culinari e delle cene con gli amici, ma soprattutto se di fronte ad un piatto di fettuccine di sfoglia tirata a mano riuscite a sentirvi a casa in qualsiasi parte del mondo vi troviate, allora questa rubrica fa decisamente per voi.
Che un piatto di pasta accompagnata da un buon bicchiere di vino abbia il magico potere di mettere d’accordo tutti e far tornare il buon umore è un fatto incontestabile per la maggior parte degli italiani quindi cari amici, se condividete anche voi questa combinazione: “spaghetti e vino”, mi sento di dire che ci troviamo tra veri intenditori.
E’ con questo presupposto che ho pensato di invitarvi ad un appuntamento in cucina; qui troverete nonna Giulia, regina dei fornelli, che virtualmente aprirà le porte della sua casa per accogliere tutti coloro che manifestano la volontà di ricevere utili consigli e preziosi ammonimenti su come preparare ottimi piatti.
Come ben saprete qui si entra in un ambito strettamente riservato; stiamo parlando di quelle accortezze e quei tocchi d’autore che difficilmente vengono rivelati.
Ed infatti, se si domanda allo chef come sia stato realizzato un determinato piatto, la risposta più frequente sarà la seguente “Credimi, mia cara, il procedimento è davvero semplice”, “Allora dimmelo” direte voi, ma niente da fare!!!

La verità è che il ricettario nella sua versione integrale è gelosamente custodito dalla cuoca sotto un’introvabile botola ed il fatto sconcertante è che per aprirla è necessario affrontare la battaglia con il mitologico cane a tre teste, dribblare le trappole nascoste nel percorso ed infine risolvere una serie di impossibili quiz a risposta multipla.
E’ con molto piacere che vi informo, cari amici di I love Roma, che per voi sarà più facile perchè nonna Giulia, attratta da questo potente meccanismo chiamato internet ed entusiasta di partecipare alla realizzazione di un nuovo progetto che riguarda la sua tanto amata città, ha deciso di mettere a disposizione di tutti la sua esperienza perchè non si perda il valore della tradizione culinaria tipicamente romana.
Ma chi è nonna Giulia? Una nonna “gajarda”(come si dice a Roma), la mia!
Ma si, anche la vostra......figuriamoci lei ne sarebbe felice!
Socievole a 360°, allegra, vivace e piena di entusiasmo nei confronti della vita.
Vi informo da subito che lei non conosce il significato della parola “noia” ed è in perenne attività, confeziona splendide borse per me, mantenendosi aggiornata sulle ultime tendenze delle passerelle, per i più piccoli invece realizza copertine all’uncinetto, vestitini ricamati, cappellini e minuscole scarpette.
Romana da fatemi pensare....1, 2, 3 non saprei quante generazioni ,ma direi assolutamente verace.
Cucina per se come per trenta persone per l’unica gioia di vedere i commensali interagire allegramente mentre gustano le sue specialità e possibilmente la riempiono di complimenti.

85 anni appena compiuti, nonna di cinque nipoti ormai grandi e bisnonna di altrettanti maschietti di età compresa tra i tre mesi, l’ultimo arrivato, e gli otto anni.
Per tantissimi anni proprietaria di un frequentatissimo ristorante di Roma e perciò esperta conoscitrice delle materie prime da acquistare (che devono essere scelte con molta cura, dei mercati o dei negozi in cui rifornirsi e di tutti gli accorgimenti da osservare nel rituale di preparazione per esempio di un gustosissimo “bucatino alla amatriciana”
Assolutamente all’avanguardia con la tecnologia del nuovo millennio è dotata di telefono cellulare, hi.fi e dvd, tutti regali che ha voluto per i suoi super festeggiatissimi compleanni.
Sono certa che per darvi un’idea della sua personalità possa essere utile raccontare un aneddoto relativo proprio ad uno degli ultimi compleanni.
Dovete sapere che quando mi sono recata al solito negozio di elettrodomestici per cercare di individuare l’ultimo prodotto hi tech presente sul mercato con cui omaggiare la nonna, il proprietario mi ha accolto dicendo: “Il compleanno di nonna Giulia? Eh si rispondo, e lui ”Quanti sono?” Ottantacinque, affermo distrattamente mentre mi guardo intorno per identificare quanto prima l’ultimo gioiello della scienza con il quale uscirò a braccetto.
Ma ecco che, mentre cerco di uscire vincitrice dalla missione impossibile di trovare un oggetto che sia dotato di un libretto di istruzioni per l’uso che non superi le 1000 pagine, mi sento pervasa da una sensazione di profonda soddisfazione: non sto scegliendo un triste scialle, oppure un profumo da anziana signora, questo vuol dire che ho una nonna davvero forte!
Effettuata finalmente la mia scelta mi reco alla cassa per pagare ed il tale, che conosce benissimo le esigenze della festeggiata, mi congeda con un sorriso divertito e mi dice “Gaia per il prossimo compleanno di nonna ricordati di dirle che lo scooter non lo abbiamo; mi raccomando salutamela e porgile da parte mia i più sentiti auguri!”
Questa è nonna e tutti la conoscono così.
Non resta che augurarvi ore liete in cucina e splendide cene in compagnia.

 

iniziamo questa golosa rubrica con un menù completo

                                                                                                       18 giugno - Gaia

 

soggettive


accade a Roma


 la città futura


c'era una volta


città del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita