00/00/2005   chi siamo scrivici

             amici link

 

ViaVenetoRoma


Comune di Roma


Zètema


Upter


Atac Roma


LaScatolaChiara


Archivio

immaginiCinema

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                          for de porta

C'era un ragazzo che come me ......
Ogni anno, ai primi di settembre, ci si incontra con amici e parenti e si inizia a raccontare le vacanze passate.
A parte il fatto che c'e' sempre pallonaro di turno che aumenta le emozioni e ingrandisce le cose, ma quest'anno ho conosciuto un ragazzo che....mi ha commosso fortemente. E' iscritto a una associazione che neanche conoscevo... associazione italiana nomadi dell'amore, per i bambini del meriggio in Kenya.
 Perché un ragazzo di 20 anni o giù di lì parte per quei posti invece di andare a vivere la vacanza?
"La mia strada mi ha portato a migliaia di km da qui - mi ha risposto - e ho vissuto un esperienza che mi porterò dentro tutta la vita. Sono partito con la convinzione che sarei tornato arricchito dentro e con la speranza di restituire indietro almeno un milionesimo di quello che ho ricevuto... ma non credo che ci riuscirò."


Un'altra risposta credo sia negli occhi dei bambini che racchiudono negli sguardi secoli di miseria e di saggezza come se fossero coscienti che la loro speranza sia quella di vivere una vita a loro negata dalle malattie costringendoli a crescere troppo in fretta.

 

E' angosciante vedere un bambino nero storpio e malato di aids che ti accoglie con un sorriso.
Ecco.... un gruppo di ragazzi che partono con zaini carichi di vestitini, giochi e medicine per rallegrare queste anime innocenti ti gonfia il cuore di speranza.

 
Uno crede sempre di sapere tutto, io mi tengo aggiornato, leggo, vedo, cerco di capire,ma alla fine sono qui coi miei hobby, il mio lavoro, la mia tv, i miei film, e non faccio niente per fare qualcosa aspetto sempre che lo facciano gli altri per me?
Spero che questa angoscia mi passi.

UBALDO detto DUCCIO

 

soggettive


accade a Roma


la città futura


c'era una volta


città del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita