19/07/2005     chi siamo scrivici

             amici link

 

ViaVenetoRoma


Comune di Roma


ZŔtema


Upter


Atac Roma


LaScatolaChiara


Archivio

immaginiCinema

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                             soggettive

Ciao Paolo

Ci sono circostanze in cui non ce la faccio ad essere "cronista" ma devo posare il blocknotes e la penna in borsa ed essere semplicemente un cittadino di Roma che manifesta. Stasera al Campidoglio Ŕ di nuovo dolore e sgomento: Paolo Seganti omosessuale ucciso per la sua omosessualitÓ.

Una barbarie che si ripete.

Possiamo raccontare barzellette sui froci, possiamo dire che non se ne pu˛ pi¨ dei film di Almodovar, possiamo anche non comprendere ma dall'incomprensione all'omicidio non ci sono distanze misurabili: non si pu˛ uccidere perchŔ l'altro ama in maniera diversa dal "normale".

Ho visto i genitori di questo povero ragazzo massacrato e francamente non riesco a capire come si possa stare semplicemente in piedi. E infatti la madre ha dovuto sedersi. Non capisco come si possa parlare, mangiare, bere, dormire con questo dolore di un figlio assassinato per la sua diversitÓ.

Roma risponde e rispondono soprattutto le sue istituzioni: Sindaco e assessori e consiglieri comunali stasera in piazza del Campidoglio, la nostra piazza a a celebrare un rito covile per Paolo Seganti e a prendere l'impegno di un piano di sicurezza perchŔ questo orrore finisca.

                                                                                                                            ac

 

 

 

soggettive


accade a Roma


la cittÓ futura


c'era una volta


cittÓ del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita