18/08/2005   chi siamo scrivici

             amici link

 

ViaVenetoRoma


Comune di Roma


Zètema


Upter


Atac Roma


LaScatolaChiara


Archivio

immaginiCinema

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                     antichi sapori di Roma

Coniglio alla cacciatora:


Ingredienti per quattro persone
1 coniglio selvatico tagliato a pezzi
1 fetta di pancetta affumicata (1cm di spessore),
1 noce di burro,
3/ 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
2 cucchiai di farina
e poi……..
1 bicchiere di vino bianco secco
Un po' di brodo
1 spicchio di aglio
1 mazzetto di odori
1 cipolla bianca
2 scalogni sbucciati e tritati
125 gr di funghi coltivati
prezzemolo
4 o 5 pomodori
Olio, sale e pepe


Lavare e asciugare con cura il coniglio, insaporirlo con olio, sale, pepe, gli odori ed uno spicchio di aglio inserito all’interno con apposito stecchino di riconoscimento.
Dopo averlo fatto riposare per circa 30 minuti tagliatelo a pezzi ed infarinatelo.
Fate fondere in casseruola una noce di burro, l’olio, la cipolla tritata fine e la pancetta a dadini.
Quando il tutto è ben ammorbidito aggiungete i pezzi di coniglio, qualche fogliolina di rosmarino e di salvia.
Quando il coniglio avrà raggiunto una bella colorazione versatevi un bicchiere di vino bianco e fatelo consumare; a questo punto signori tenetevi forte perché non tarderà a farsi sentire un profumino quanto mai appetitoso che si diffonderà per casa come il miglior “profuma ambienti” che si sia mai sentito nel III millennio.
Dopo i primi minuti di giustificato “inebriamento” non perdete la concentrazione e - dopo aver sbollentato in acqua calda i pomodori - sbucciateli, tagliateli a pezzi ed uniteli al resto.
Lasciate cuocere senza coperchio - a fuoco basso - per circa 40 minuti in tutto, girando di tanto in tanto i pezzi di coniglio con il tradizionale mestolo di legno.
Se volete aggiungere i funghi champignon, potete farlo 15 minuti prima della fine della cottura.
I consigli di nonna:
Controllate sempre che il sugo non si asciughi troppo ed eventualmente aggiungete un po’ di brodo.
Tenete presente che è preferibile preparare il coniglio alla cacciatora con qualche ora di anticipo rispetto al momento in cui verrà servito in tavola, in modo che abbia tutto il tempo per insaporirsi.
E’ ottimo accompagnato da un delicato pure' di patate o da semplice polenta bianca.

Nonna Giulia
 

 

soggettive


accade a Roma


la città futura


c'era una volta


città del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita