28/07/2005      chi siamo scrivici

             amici link

 

ViaVenetoRoma


Comune di Roma


Zčtema


Upter


Atac Roma


LaScatolaChiara


Archivio

immaginiCinema

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                   accade a Roma

Bentornato Costantino

E stamattina l'abbiamo incontrato, Costantino, cioč la testa di una sua statua colossale ritrovata negli scavi che la Soprintendenza sta effettuando nell'area dei Mercati Traianei.

Ha gli occhi spalancati e, anche lui, un vago sorriso.

Ci sono un paio di curiositā intorno a questa testa.

 

Intanto il luogo dove č stato ritrovato: si trovava in una fognatura dell'epoca, e probabilmente era stata adoperata per le sue dimensioni per ripulirne i condotti. Anche se qualcuno degli archeologi capitolini ha avanzato l'ipotesi che potesse essere stata gettata via perchč Costantino non era amato da tutti per la sua professione di fede cristiana, tuttavia non ci sono elementi per far credere ad una "damnatio memoriae".

 

E' importante che sia stata ritrovata nell'area dei Fori dove si č salvata forse  proprio per il suo utilizzo. Ci ricorda infatti Eugenio La Rocca che le pietre di questa area, comprese le parti delle statue, nel IV e V secolo dopo Cristo erano rimosse e vendute come materiali da costruzione; addirittura tra l'VIII e il IX secolo, erano ridotte in polvere e utilizzate come calce per la costruzione delle Mura Leonine intorno al Vaticano.

 

E infine la scoperta che questa testa č stata scolpita su una testa precedente che doveva essere il ritratto di un uomo stempiato, dati i segni intorno alla fronte.

 

Comunque, "l'ultimo nato" come lo chiama La Rocca, č in buone condizioni, basterā un leggero restauro e giā il 17 settembre sarā ai Musei Capitolini per la Notte Bianca. E poi, tra un anno, quando saranno terminati i lavori ai Mercati Traianei, andrā ad arricchire la collezione di quello che sarā il Museo dei Fori Imperiali.

 

"Roma č una scatola magica che ci regala sempre cose meravigliose." dice il sindaco e aggiunge che questo Costantino che arriva dal passato forse č un segno di speranza per guardare al futuro.

ac

 

soggettive


accade a Roma


la cittā futura


c'era una volta


cittā del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita