20/09/2005   chi siamo scrivici

             amici link

 

ViaVenetoRoma


Comune di Roma


Zčtema


Upter


Atac Roma


LaScatolaChiara


Archivio

immaginiCinema

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                             soggettive

 

Tenkei Tachibana

Suggerisco di non perdere questa "piccola" mostra. Le virgolette hanno un duplice senso: non solo Tachibana č uno dei massimi artisti della pittura contemporanea giapponese e, in questo senso, per niente piccolo, ma soprattutto le opere esposte saranno anche poche in numero ma i paraventi... i "byobu"... (i byobu sono usati fin dal XVI secolo nelle case dei notabili giapponesi. Tradizionalmente costruiti in carta di riso o in seta, erano simbolo di potere e quindi commissionati ai migliori artisti del paese). Qualcuno dei byobu di Tachibana č lungo fino a dodici metri e alto pių di due. Nella sala i tre byobu sono un colpo d'occhio meraviglioso, i colori freschi, il tratto moderno, leggero, trasparente di Tachibana contro i soffitti affrescati con altrettanta leggerezza dal rinascimento italiano di palazzo Giustiniani. Queste di Tachibana sono opere piene di movimento, di volo: sono pesci volanti, sono onde, sono nuvole. Sono antichi e freschi.

Dice Tachibana: "Il dovere dell'artista č di stendere sulla tela bianca delle emozioni che deve trasmettere con sinceritā".

E accanto ai byobu, grandi tanto da farci sentire piccoli, ci sono i "sumie", piccole opere dipinte ad inchiostro.

E tra loro due piccoli amori, due colpi di fulmine.

Passione (dio del Tuono): non ho mai visto un colore che avesse il suono che ha questo piccolo quadro.

 

 

Quiete (dio del Vento): non ho mai visto un mostriciattolo cosė amabile.

 

 

L'arte di Tenkei Tachibana

a Palazzo Giustiniani fino al 1 ottobre

tutti i giorni dalle 10 alle 20

ingresso libero

 :)

 

soggettive


accade a Roma


la cittā futura


c'era una volta


cittā del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita