08/05/2005    chi siamoscrivici

            amici link

LaScatolaChiara


ViaVenetoRoma


Comune di Roma


ZŔtema


UPTER


Atac Roma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                   accade a Roma

Vicini vicini: il giorno dopo

Oggi domenica 8 maggio 2005, appena svegliato, col caffŔ in mano
passeggiando per casa mi chiedevo ..." ma perchŔ diavolo non ci abbiamo pensato tutti prima".
Chiedevo a mia moglie "hai visto che roba?e lei.." hai ragione" mi rispondeva.
E io insistevo." hai visto er roscio che simpatico, eppure er sardegnolo che nun se' fermato mai de balla? e quella coppia che sembrava de gesso e che nun saluta mai?
Mia moglie rincarava la dose " un gruppo de signore se' messa a canta'..portace nantro litro, e ballavano tutte l'hullygully."

Sapete di cosa sto' parlando? della festa dei vicini di casa.
ebbene, dico sul serio, campassi cent'anni e facessi altre feste questa resterÓ nei ricordi pi¨ belli della mia vita.
La cosa era stata organizzata da me con altri amici volontari dopo avere saputo di questa bella iniziativa del Comune di Roma.
Il nostro cortile condominiale rispondeva a tutti i requisiti del caso, e allora con pochi soldi racimolati parlando in giro  a altri condomini abbiamo comprato vettovaglie e panini e porchetta, musica di tutti i tipi e via la sera con la festa.
"Un trionfo" gente allegra, canti balli e quant'altro, cosa chiedere di pi¨?
La cosa bella e' che molti hanno richiesto il bis,
Rifacciamola dicevano, qualche sabato sera scendiamo con i piatti in mano, cuciniamo tutti qualcosa e si fanno tutti assaggini,
Compriamo tavolini e sedie e le lasciamo qui, nel cortile.qualche sera d'estate, afosa,quando si fatica a dormire, si scende e si chiacchiera ormai siamo amici per sempre.

Il vicino di balcone mi ha salutato con un buongiorno grosso come una casa solo perchŔ ieri sera con la chitarra avevo canticchiato un motivetto, e da oggi e' uno dei miei vicini di casa.
Mi viene in mente il film " il buio oltre la siepe": ormai s˛ chi sono i miei vicini e non mi fa' pi¨ paura NIENTE

ciao ciao
UBALDO detto DUCCIO

 

ps - voglio chiedere se Ŕ difficile fare una festa dei vicini sul piazzale di ingresso al Parco della Cafarella; non subito, magari a giugno, il giorno di inizio dell'estate...o per salutarci prima delle ferie...magari chiamo il Comune

 

 

soggettive


accade a Roma


la cittÓ futura


c'era una volta


cittÓ del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita