scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

sabato 27 novembre 2010

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                      Roma sparita

Il Tevere presso la Lungara

                                 (guarda l'acquerello)


Le due sponde, quasi divaricate, sembrano dissolversi a imbuto verso le tre arcate e i due occhialoni di Ponte Sisto velati dalla foschia (curiosamente due occhialoni invece di quell’uno che siamo abituati a vedere). Con la cuspide di San Crisogono messa quasi a vigilare. A destra Trastevere e il muraglione di contenimento dei giardini della Farnesina. Il rettifilo della Lungara passa al di là. A sinistra il cordone di case sul rovescio di Via della Bravaria, di Via dell’Armata. Più in generale tutte quelle che popolano il lato tiberino dell’altro grande e più aristocratico rettifilo,quello di Via Giulia. Inoltre la mole nettamente visibile di Palazzo Falconieri.
Il cordone di case, come si vede, dialogava direttamente col fiume. Purtroppo verrà cancellato a seguito della costruzione dei muraglioni che accentueranno la distanza Tevere-città fino ad impedire completamente e per sempre quel dialogo. In proposito va osservato che l’insediamento di quelle abitazioni, di quelle eterogenee costruzioni, che si succederanno anche nelle vedute seguenti, era stato favorito in tempi molto remoti dalle rovine delle Mura di Aureliano e Probo. Siera trovato cioè molto pratico e comodo poggiare le strutture murarie su quel tratto dell’antico classico recinto che dopo Porta Flaminia piegava verso fiume e ne difendeva a lungo la sponda sinistra. Soltanto poco prima di Ponte Sisto il muro fortificato passava sull’altra riva a Porta Settimiana e si inerpicava sul Gianicolo. Per ridiscendere poi verso la Porta Portuense e proseguire per l’Ostiense e l’Appia.


                               

da "Roma sparita negli acquerelli di Ettore Roesler Franz"
di Livio Jannattoni
Newton Compton Editori


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

fuori porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zetema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema