scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

sabato 05 novembre 2011

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                           soggettive

Lucia Antonelli e l’amore per la pittura


Lucia Antonelli, romana di nascita ma da molti anni Cerveterana, in pratica ha scoperto l’amore per la pittura negli oltre trent’anni di attività svolta nel campo dell’antiquariato.
Molto probabilmente hanno influito su questa sua improvvisa passione sia l’aver vissuto a lungo a contatto con le più svariate e multiformi opere d’arte sia il fatto di aver abitato per molti anni nei pressi di piazza dell’Orologio, proprio accanto allo studio dell’eclettico artista Guelfo Bianchini, pittore metafisico surrealista, scultore, maestro dell'arte della vetrata, prematuramente e tragicamente scomparso nel 1997, al quale sia Lucia che il marito Renzo erano legati da profonda amicizia.
Queste concomitanze hanno fatto sì che la Antonelli, che dal 1971, pur svolgendo il suo lavoro di antiquaria nella Capitale viveva già per buona parte dell’anno a Marina di Cerveteri, al termine della sua attività professionale, circa quindici anni or sono, dopo essersi definitivamente stabilita a Cerveteri, nella ridente località di Pian della Carlotta, si è decisa a prendere in mano pennelli e colori ed a cimentarsi nel campo della pittura, in particolare all’olio su tela.
Lucia ha partecipato in questi anni a svariate mostre collettive, l’ultima nella Chiesa degli artisti a Piazza del Popolo, Santa Maria di Montesanto.
Ora il grande passo: una mostra personale dei suoi lavori - 14 dipinti ad olio - nel pieno centro di Roma, in quel vero gioiello che è “L’Orologio”, la prestigiosa piccola galleria romana che è stata dagli anni ‘50 lo studio di Guelfo Bianchini. Infatti, proprio in nome della antica amicizia di Lucia Antonelli con il pittore fabrianese, l’attuale direttrice della galleria, Gabriella De Matteis, che aveva collaborato per anni con Guelfo, ha invitato Lucia ad esporre i suoi elaborati nello Studio dell’Orologio, che si trova in Vicolo Sforza 3, praticamente a pochi passi dalla Chiesa Nuova in Corso Vittorio.
La mostra, inaugurata mercoledì 26 ottobre, si protrarrà fino al 12 novembre prossimo, con apertura il Giovedì, Venerdì e Sabato dalle 16.30 alle 19.
Da Cerveteri potrebbe costituire una piacevole alternativa raggiungere la galleria utilizzando il comodo treno da Cerenova più un paio di fermate di “64”.


Claudio

 


accade a Roma


percorsi

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema