scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

giovedì 24 febbraio 2011

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                     antichi sapori

La torta di pane al cioccolato

Altra ricetta del "qui non si butta niente" ma questa mi ricorda un'estate particolare, quando ho imparato a farla.

Era arrivata la prima settimana di settembre, si andava via da Stromboli, si lasciavano le case delle vacanze, la nostra in affitto. Adele e Carlo e tutto il resto della famiglia chiudevano "le" case di famiglia: pulizie, valigie e già due giorni prima l'ultimo svuotamento di frigo e credenza. Famiglia di imprenditori di origini contadine del bergamasco, gente concreta e organizzata. Sono sicura che la spesa da due o tre giorni si faceva calcolando tutto. E in fondo è giusto, lo faccio anche io.

Due giorni prima della partenza in cucina ho scoperto Dora, la sorella di Adele, che stava preparando la torta di pane col pane raffermo, con le ultime uova... Sarebbe stata la colazione per le ultime due mattine.

I bambini era contenti ed erano contenti anche i bambini nel frattempo diventati grandi: la torta di pane si faceva da anni.

 

E si fa così:

pane raffermo bagnato in poco latte.

per ogni etto di pane un cucchiaio di zucchero, un cucchiaino di cacao amaro, un cucchiaio di uvetta sultanina, un uovo.

Lavorare l'uovo col burro, aggiungere il cacao e l'uvetta, versare sul pane bagnato.

L'impasto sarà morbido.

Stenderlo in un tegame da forno: la dimensione deve essere tale da permettere che l'impasto sia alto almeno 4 cm. Così la torta sarà soffice.

Guarnire con una manciata di pinoli. Ma Dora non ce li aveva.

 

Cuocere a 150 gradi per 15 minuti. Controllare che la superficie non diventi dura.

 

Lasciar raffreddare e poi buona colazione o buona merenda o buon tutto quello che vi pare.

 

angela :)

 

 

 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema