scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

giovedì 22 dicembre 2011

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                             la città del cinema

Umberto D

Il film, come era successo a Ladri di biciclette, non ebbe molto  successo, anzi diciamo pure che ebbe fortissime critiche e per gli stessi motivi: i panni sporchi non devono essere messi in pubblico.

De Sica guarda alla condizione misera di un pensionato, solo, che non ce la fa più a tirare avanti ma non vuole rinunciare alla sua dignità di ex impiegato dello Stato, è costretto a vendere i libri ma non si separa dal suo cappello, dalla sua cravatta e dal suo cappotto.

Spacca il cuore.

 

Roma con gli occhi di Umberto D è una città in cui le tracce della guerra non si vedono più ed è una Roma giusta per un ex funzionario dello Stato: è il centro di piazza della Minerva e del Pantheon, è la pensione a via San Martino della Battaglia. questa è una location particolarmente interessante perchè non è più così, tutta l'area del Castro Pretorio che vediamo in fondo alla strada è stata demolita per costruire la Biblioteca Nazionale.

Interessante e quasi dimenticato il particolare del cortile dove c'è un cinema e dove il tetto si apriva per far uscire il fumo delle sigarette e dare aria alla sala anche durante la proiezione (insieme al fumo viene fuori anche il rumore e Umberto viene svegliato).

E' Piazza santi Apostoli e gli immediati dintorni dove si svolge la manifestazione dei pensionati che apre il film. e una elegante piazza del Popolo nelle cui vicinanze sembrerebbe essere la mensa.

Ma quando la vita del sig. Umberto scivola sempre più negli stenti, saranno il lunghissimo camerone dell'ospedale (forse il vecchio San Gallicano?), sarà il sordido vicolo dove due altrettanto sordidi personaggi hanno una pensione, si fa per dire, per cani, sarà il canile municipale a Porta Portese.

E sarà un non meglio identificato parco vicino alla ferrovia, pieno di bambini a chiudere il film e il ritorno alla vita di Umberto D.

 

Godiamoci il film

Buona visio

 

 


accade a Roma


percorsi

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema