scrivi

 chi siamo

mercoledì 27 novembre 2013

           

                                                                                             la città del cinema

Adulterio all'italiana
Marta ha scoperto che Franco, suo marito, la tradisce con Gloria. la sua migliore amica. Decide così di rendere pan per focaccia cercandosi un uomo con cui tradirlo e glielo dice pure: è la condizio sine qua non per evitare di lasciarlo.
Franco sulle prime accetta il compromesso ma poi scopre di essere geloso e del tutto incapace di restare nell'attesa si mette a caccia di indizi per scoprire il rivale senza accorgersi che Marta sta fingendo e che tutte le tracce sono finte, come quelle iniziali "AL..." di chissà quale nome accanto ad un numero di telefono.

Ed è questo il divertente tormentone del film: Franco ce chiede sempre alla stessa casa, se c'è ALessandro, ALberto, ALfredo, ALdo, ALfonso... dai nomi più comuni a quelli più impegnativi: ALighiero, ALibrado, ALfio...fino a quelli perfino letterari: ALceste, ALboino....

Claudio G. Fava ebbe a dire " Festa Campanile, ha cercato qui di districarsi dalla strada senza uscita in cui si era andato gettando da qualche anno, ed ha trovato maggior rispondenza nella Spaak che in Manfredi, nonostante questi sia un attore comico di un certo maggior talento e di più saporosa apprezzabile vena. Ma pur sempre confinato all'interno di una tipologia romanesca e piccolo borghese, mentre la Spaak, con la sua aguzza indifferenza e la sua disponibile scioltezza di atteggiamenti e di espressioni, non più francese e non ancora italiana, meglio si presta alla genericità senza frontiere del copione e della stesura. La sontuosità professionale della buccia figurativa del racconto è fuori di discussione. Sotto la buccia c'è pochino, seppure qua e là si trovi qualche unghiatina meno esigua.."

Interessanti i luoghi del film. Sia la villa di Franco e Marta sia l'ufficio di Franco si trovano all'Eur, giusta ambientazione per una coppia borghese e per una borghese commedia. Storica la scena dove vanno a colazione le due amiche: il mitico "fungo" panoramico da cui si godeva un panorama a 360°.

Altrettanto giusta la location n contrapposizione per la casa dell'amica: un attico nel cuore di Roma con una camera da letto sui tetti, tutta vetrata, da cui si vedono il campanile di S. Agnese in Agone a piazza Navona e Castel S. Angelo.

Divertentissima e spazialmente plausibile la scena in cui Marta corre sui tetti inseguita da un "pretendente": parte con lo sfondo in cui si vede la Sinagoga e ad un certo punto lei chiede ad un operaio in che direzione sta andando, lui risponde "se va dritta arriva a piazza Venezia, a sinistra va al Tritone. Poi Marta scende usando come scala un'insegna verticale ed è al Teatro di Marcello

Ma la vera chicca, parlando di location, è la scena in cui Franco si sfoga con l'amico: camminano su Ponte Rotto che è crollato e inaccessibile da entrambe le rive del Tevere da centinaia di anni. Alcun siti parlano di virtuosismo di montaggio; nessun trucco: sono davvero sul ponte, evidentemente ce li hanno fatti attivare con un passaggio costruito dal Ponte Palatino che all'inizio è proprio vicinissimo.

Il titolo riprende tutto quello che c'era di "all'Italiana" in quegli anni, dalla Commedia all'italiana inventata da Mario Monicelli nel '58, al Divorzio all'italiana di Germi del '61, al Matrimonio all'italiana di Vittorio De Sica che riscriveva Questi fantasmi di Eduardo.

fiore di cactus :)
 

 


accade a Roma


il sindaco Marino

nei luoghi di Ettore

rioni di Roma

percorsi

dove siamo?

quanto sei bella

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema