scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

12.06.2008 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                          parole di sindaco e dintorni

Croppi: "Per l'Estate niente soldi" e sui conti scoppia la polemica
L´allarme dell´assessore alla Cultura. Intanto pezzi dell´Udc passano al Pdl


di Giovanna Vitale
Tra allarmi continui sul presunto buco di bilancio, il blocco delle spese che rischia di vanificare una serie di progetti già avviati dalla precedente giunta ed ex Udc che saltano sul carro del vincitore targato Pdl, in Campidoglio c'è gran fermento. Uno degli assessori più attivi a spiegare la politica del sindaco Alemanno è il responsabile della Cultura Umberto Croppi, secondo cui non è lo stallo dell'amministrazione capitolina a mettere in pericolo le manifestazioni dell'Estate romana, bensì il blocco delle spese imposto dalla Ragioneria generale.

«Dall'ultima verifica sui conti» dice infatti Croppi «non esiste per il Comune la possibilità di effettuare alcuna spesa che non sia legata ai servizi essenziali per i cittadini, non solo quindi per l'Estate. È perciò necessario che gli ispettori del Tesoro compiano il lavoro e che si decida insieme al governo quali saranno le prospettive finanziarie dell'amministrazione. Ci auguriamo che entro una decina di giorni il quadro sia chiaro per confermare gli impegni presi». Una tabella di marcia precisata anche dal coordinatore regionale di Fi: «Abbiamo scoperto» dice Francesco Giro «che il debito del Comune è molto più ampio dei sette miliardi previsti, viaggia verso i nove con voci scoperte. E temiamo oltre».

Secondo l'esponente azzurro «presto saremo chiamati a prendere una decisione difficile: dichiarare o meno il dissesto finanziario». Ma l'opposizione protesta: «Sarebbe un atto irresponsabile, che metterebbe la città nelle mani del ministero del Tesoro. Persino dannoso per la maggioranza capitolina perché il sindaco di Roma a quel punto lo farebbe il ministro Tremonti» tuona il capogruppo del Pd Umberto Marroni, invitando il Pdl a smetterla con la propaganda elettorale.

Intanto ieri la coalizione di centrodestra si è allargata, accogliendo a Roma e nel Lazio quattro esponenti centristi. Ad abbandonare l'Udc «per motivi politici e non personali» sono stati il consigliere regionale Massimiliano Maselli, il consigliere comunale Dino Gasperini e il consigliere provinciale Ettore Lucarelli. Il consigliere regionale Eugenio Leopardi ha invece lasciato la Rosa per l'Italia. Per Giro si tratta del «primo passo dell'operazione "Lazio 2010"», chiaro riferimento alle prossime elezioni regionali.

Mentre l'onorevole azzurro Gianni Sammarco sottolinea come «Roma sia da sempre un laboratorio» dove «nascono i progetti della politica nazionale». Furibondo il segretario regionale Udc Luciano Ciocchetti: «Chi sostiene che la scelta di salire sul carro del vincitore non sia stata dettata da interessi e motivazioni personali non è credibile, visto che avrebbero potuto cambiare casacca ben prima delle tornata elettorale. Come altrettanto scorretto è sostenere che l'Udc stia approdando nel Pd». Secondo Ciocchetti «è iniziata la compravendita di singoli esponenti politici in vista delle regionali del 2010», con il Pdl che «pensa solo ad allargare le proprie fila attraverso una campagna acquisti da calciomercato».
(Repubblica - 10 giugno 2008)

 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio