scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

30.12.2006 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                          soggettive

Auguri al mio Sindaco Veltroni

Vorrei essere autorizzato a darti del tu perché ti considero il mio Sindaco per essere tuo elettore da sempre, di conoscerti da quando eri un giovane consigliere ( sono un pensionato comunale del Campidoglio) e di apprezzarti per tutto quello che esprimi socialmente.

Leggo con piacere tutti i tuoi comunicati stampa e le tue dichiarazioni riportati fedelmente sul nostro giornale on-line, e ieri ho letto l’ultimo sul nuovo servizio di pulizia con minispazzatrici nell’area del Tridente. Comincio con il farti gli auguri come cittadino nella speranza che tutto quello che stai facendo di positivo per il decoro di questa città venga apprezzato dai nostri concittadini che molto spesso sono conflittuali con la pulizia delle strade, ovvero non gliene frega niente per dirla volgarmente. Ognuno butta ciò che vuole senza alcuna remora. Le strade della città non sono considerate un bene comune purtroppo ( vorrei vedere se a casa loro lasciano i rifiuti sul pavimento ). Lo sforzo per il decoro è stato grande ma i risultati a me sembra che spesso siano vanificati.

Quest’anno sono stato a Londra (ove le strade vengono pulite con un apparecchio che aspira ) ed a Barcellona ove si potrebbe anche star seduti in terra senza sporcarsi. Ma non solo nel centro della città, come succede a Roma, perché le minispazzatrici sono destinate solo al Tridente.

Sotto casa mia ( abito nel IX municipio, vicino Piazza dei Re di Roma) saranno almeno dieci giorni che non si vede un operatore della pulizia, non con l’aspirapolvere (sarebbe troppo) ma neanche con la vecchia scopa di ordinanza, come quella che adoperava la Befana quando usava portare i giocattoli ai bambini. Con quella scopa è una lotta impari (quando passano) specialmente con le “ cicche “ delle sigarette perché non vengono via. In alcuni punti (ci faccio caso perché sono il mio cruccio) le strade, anche da poco spazzate, ne contengono un tappeto. E non è un bel vedere per chi non abita nel Tridente.

Ho fatto anche lavori importanti durante la mia carriera di comunale, ed al mio referente che aveva una carica istituzionale politico-amministrativa, consigliavo spesso di uscire a piedi andando nei posti più disparati per vedere come vive e di cosa ha bisogno il comune cittadino.
L’augurio che voglio farti per il 2007 che i cittadini comprendano che è necessario collaborare con l’Amministrazione Comunale per mantenerci questa meravigliosa città che abbiamo il piacere di abitare e che questa, però, si interessi di più anche di chi non abita nel Tridente ma paga regolarmente la tariffa per i rifiuti urbani.
Con l’occasione vorrei esprimere la mia soddisfazione per una iniziativa che l’Amministrazione Comunale ha annunciato che prenderà nel 2007 come riportato dalla stampa sui musicisti ambulanti . Dare ai suonatori girovaghi un posto nei corridoi di accesso alla metropolitana ove esibirsi per dimostrare la loro bravura (ce ne sono parecchi molto bravi) e cosi’ da non essere costretti a farlo sulle vetture. Con tale regolamentazione si potrebbe risolvere cosi’ anche l’annoso problema dei minori che chiedono l’elemosina facendo finta di suonare. A Londra questa soluzione è adottata da tempo, ed è una maniera civile di pensare a chi fa un lavoro particolare per necessità o scelta, senza che debba essere sfruttato come avviene con i minori costretti a girare con strumenti che non sanno suonare. Mentre quelli che sono giovani talenti saranno segnalati all’Accademia di Santa Cecilia per dar loro la possibilità di studiare .
Auguri Sindaco per il 2007 e speriamo di arrivare “al dettaglio della pulizia“ ( come detto nella dichiarazione) al più presto possibile ed io ci credo.

 

massimo giacomozzi
 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio