scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

13.03.2007 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                accade a Roma

"Chagall delle meraviglie" al Vittoriano


Dal 9 marzo al 1 luglio 2007 il Complesso del Vittoriano ospita circa 180 opere (dipinti, gouaches, disegni, sculture e incisioni) di Marc Chagall.

Nato in Lituania nel 1887, Chagall è uno dei più grandi pittori del Novecento: il Museum of Modern Art (New York) gli dedicò una grande retrospettiva nel 1946, quando l'artista aveva 59 anni.

Capolavori provenienti da musei pubblici e collezioni private di tutto il mondo, documentano il percorso umano ed artistico del pittore.
La mostra (curata da Meret Meyer e Claudia Beltramo Ceppi Zevi) ripercorre la vita e l'opera del grande maestro attraverso il continuo intrecciarsi di tradizione e innovazione: Chagall ha saputo dipingere iconografie e usanze ebraiche con un linguaggio figurativo pieno di libertà e sperimentazioni, caratterizzato da una apparente levità.
Nelle sue opere domina uno spettacolo fantastico dove violinisti suonano sui tetti, le case sono dipinte all'inverso, gli innamorati si librano fra le nuvole.
La prima sezione dell'esposizione illustra l'influsso che la tradizione figurativa delle icone ortodosse, e più in generale tutto l'artigianato russo, hanno avuto nel complesso mondo figurativo di Chagall. E' dal colorato senso della decorazione proveniente dalle opere del folklore tradizionale che hanno origine i suoi famosi mazzi di fiori.
Ampiamente descritto poi il legame dell'artista con le sue origine giudaiche: il mondo ebraico di Chagall, impersonato dalla figura mitica dell'ebreo errante, si mostra attraverso una serie importante di dipinti, oltre che da una raccolta di poesie. Motivi religiosi sono raffigurati anche nel famoso trittico della Crocifissione, in cui il Cristo è vestito dei tradizionali abiti ebraici.
Esposta per la prima volta la serie completa delle incisioni della Bibbia.

Importanti musei di tutto il mondo hanno partecipato alla mostra con il prestito di una serie di opere; tra tutti spiccano i nuclei di capolavori provenienti dalla galleria Tretiakov di Mosca e dal Museo di Stato Russo di San Pietroburgo e dalla Francia, Musée National Gorge Pompidou di Parigi e Musée National Message Biblique Marc Chagall di Nizza.

Gli orari d'apertura della mostra sono: dal lunedì al giovedì 9.30 -19.30; venerdì e sabato 9.30 - 23.30; domenica 9.30 – 20.30. Per altre informazioni si può telefonare allo 06/6780664.


dal sito del Comune di Roma


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio