scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

martedì 22 febbraio 2011

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                           fuori porta

I comuni della Provincia di Roma – Civitavecchia

Tutti noi, quando pensiamo a Civitavecchia, immaginiamo il suo grande porto commerciale, da cui partono ed arrivano traghetti per Sardegna, Corsica, Sicilia, e così via, nonché quegli orribili ed antiestetici mastodontici alberghi galleggianti che sono le navi da crociera, e poco più. Ed anch'io, per molto tempo, sono caduto nel tranello.
Poi, un giorno, per caso, mi è capitato di vedere delle foto della parte “antica” della città ed ho scoperto la sua storia. La conseguenza è stata immediata: andare a vedere.
Sono partito un 25 aprile approfittando della festa. Il clima era bello e caldo e la città mi ha accolto, di prima mattina, ancora pigramente addormentata. La prima sensazione che ho ricevuto è stata di pulizia e tranquillità. La città è ovviamente moderna, dato che è stata rasa al suolo dai bombardamenti della II Guerra Mondiale, ma è stata ricostruita bene. Il suo lungomare è gradevole, con bei palazzi sufficientemente lontani dalla riva ed un enorme marciapiede contornato da alberi e palme (ahimè tutte a rischio di punteruolo rosso: il maledetto insetto ha già ampiamente raggiunto e colpito la zona) che permette un comodo passeggio protetti dal rumore del passaggio delle macchine; al termine dello stesso, accanto al rinascimentale Forte Michelangelo, si apre il porto, con la sua dogana, la sua confusione ed i suoi ingorghi e rumori. Basta girare a destra e, raggiungendo il bellissimo Corso Centocelle (no, tranquilli, non siamo improvvisamente tornati a Roma: Centumcellae era l'antico nome romano della città) con vari palazzi urbanisticamente rilevanti e si finisce in una piacevole area pedonale.
Al di là del corso, superando il porto, si raggiunge la piazza principale, dove si trova la bella cattedrale di San Francesco e parte il bellissimo Viale Marconi, che porta alla zona nord della città.
Procedendo oltre e continuando a salire (Civitavecchia non ha colli di rilievo, ma il suo entroterra è ad un'altezza maggiore della parte più vicina al mare), si trovano i primi reperti della città antica. Essendo più lontani dal porto, obiettivo delle bombe, hanno avuto più possibilità di salvarsi.
Si trova il “Bastione” ottagonale, un pezzo delle mura antiche incastonato dentro un bel palazzo, alcune chiese di rilievo e, soprattutto, le famose piazze Saffi e Leandra. Ci troviamo nel cuore antico della città, con tanto di targa che indica che proprio lì ci fu la battaglia decisiva nel IX secolo che fece cadere la città in mano ai saraceni, che la usarono come postazione avanzata per l'invasione di Roma. L'Archetto, altro simbolo cittadino, è proprio uno dei resti delle antiche mura. Da esso si entra nella bellissima Piazza Leandra, con i suoi palazzi decorati, con la sua fontana, con la piccola ma magnifica Chiesa della Stella. Tutte le viuzze intorno, tuttavia, anche se disseminate di palazzi moderni, sono gradevoli e ben costruite. E' vero che, a confronto di tanti altri luoghi della nostra bella Italia, Civitavecchia non ha tantissimo da offrire, ma tutto ciò che mostra lo fa con dolcezza e rispetto e permette di godersi appieno le sue bellezze.
Quando sono rientrato a casa mi è rimasta a lungo una sensazione di sorpresa e di contentezza per ciò che avevo visto e per il tempo trascorso in quella città. Ora so che Civitavecchia è molto di più del suo pubblicizzato porto: è una città bella ed apparentemente vivibile. Perché non ci ho pensato prima ad andare a visitarla?

Flavio

ed ecco il video

 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema