scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

14.07.2006 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                     la città futura

Concorso internazionale per Piazza Augusto Imperatore

Dopo la realizzazione del nuovo Museo dell'Ara Pacis che ha aperto il 21 aprile, si è subito avviata la procedura per il concorso per la sistemazione della piazza e del Mausoleo di Augusto, procedura che è arrivata alla seconda fase.

cosa è successo?

E' successo che sono pervenuti alla Commissione selezionatrice ben 48 risposte all'invito a partecipare al concorso, segno evidente dell'0intreresse sia in ambito nazionale che internazionale da parte del mondo dell'architettura agli interventi a Roma.

Ma in questo caso non si tratta solo di architetti: l'invito infatti era previsto per gruppi di professionisti che comprendessero, oltre agli architetti la figura dell'archeologo, dello storico dell'arte, del paesaggista. E i motivi sono intuibili.

Interessante anche la procedura generale: nella prima fase i 48 gruppi non hanno presentato progetti ma proposte metodologiche di intervento in relazione ai temi progettuali indicati dall'invito:

riqualificazione del monumento,

riqualificazione del contesto storico del monumento

riqualificazione dello spazio urbano.

La Commissione ha selezionato 10 proposte considerando anche i curricula dei gruppi, dove ci sono nomi tra i più importanti al mondo nel campo delle professionalità specifiche richieste.

E adesso cosa succede?

Succede che i gruppi selezionati a novembre presenteranno i loro progetti ma prima che la Commissione scelga il vincitore si svolgeranno due seminari di confronto e discussione con gli Uffici (uno di questi forse sarà pubblico) in modo da definire al meglio gli obiettivi. e' in buona sostanza il processo inverso a quanto è sempre accaduto: si presentava un progetto e poi c'erano dieci anni di discussione, come è accaduto, per esempio, sull'area dei Fori Imperiali a Leonardo Benevolo, a Carlo Aymonino e di recente a Massimiliano Fuxas.

I tempi previsti: quattro-cinque anni per l'ultimazione dei lavori che saranno finanziati interamente dal Comune per un importo di 22 milioni di Euro ma per stralci successivi (senza aspettare,m cioè, di disporre dell'intero importo)

Parallelamente procederanno i lavori per il sottopasso del Lungotevere di Ripetta e la conseguente pedonalizzazione dell'area davanti al nuovo Museo dell'AraPacis. Questa opera però è realizzata in project financing e si prevede a breve l'individuazione del promotore. Procedono intanto le verifiche nel sottosuolo, considerando che il ritorno economico per i realizzatori dell'opera è anche nei parcheggi interrati che si ricaveranno e che bisognerà posizionare in modo che non interferiscano con le radici dei platani.

 

J

 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio