scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

27.05.2009 

 

 

 

                                                                                                          soggettive

Benvenuti nel mondo dei disabili.

Questa frase me la disse un responsabile,quando cercai di prendere la patente particolare adatta a noi con handicap…
 

Dicevo del mondo dei disabili, ebbene delle volte rientro a casa con le lacrime agli occhi, sia che vada con la carrozzella o che vada con le protesi , le cose che vedo lungo le strade di Roma e non solo mi fanno star male.

Un’occasione per voi amici miei di riflettere sulle condizioni di vita delle persone disabili nei piccoli e grandi centri urbani dove l’autonomia è compromessa dalla difficoltà di accesso alle informazioni, da maggiori disagi negli spostamenti, da problemi nell’instaurare e coltivare interessi e relazioni sociali, non parlo per me che ho avuto la famiglia e gli amici, ma per la gente comune

Scuole, cinema, teatri, mezzi pubblici la mia e’ solo voglia di raccontarvi i principali problemi dei portatori di handicap in rapporto a questi quattro aspetti della vita:
 

Per non parlare della cultura del menefreghismo sui marciapiedi di Roma che sono sempre piu’ difficoltosi da attraversare per il parcheggio della macchine persino davanti agli scivoli per sedie a rotelle.
 

Ai posti occupati gia’ assegnati ai disabili, insomma una jungla di persone a cui non gli frega niente di nessuno.

Nella mia nuova condizione mi sono reso conto che siamo
aumentati il triplo per via di alcune considerazione logiche, gli incidenti non mortali sono saliti molto di piu’ rispetto agli anni passati, molti ragazzi che col motorino si sono infortunati,l’allungamento dell’eta’ che porta pensione anziane ad adottare sedie a rotelle, la mortalita’ infantile e’ scesa ma non tiene conto di molti bambini ormai compromessi nella struttura fisica che comunque vengono al mondo.

Tutto questo visto con i miei occhi al centro di riabilitazione.

Vi abbraccio forte

Ubaldo detto Duccio…. per gli amici veri.
 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio