scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

giovedė 09 agosto 2012

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                                               dove siamo?

Tanto per restare fra le suggestioni "veneziane" ecco un edificio che ricorda il Fondaco dei Turchi, l'Hotel Excelsior a Lido... Non č facilissimo perchč ci si passa davanti soprattutto in macchina e per notarlo occorre o essere fermi nel traffico o essere passeggeri curiosi.

 

 

Dove eravamo?

Eh... Massimo... Sono i Mercati Traianei e tu sei stato veramente bravissimo ad inquadrare contemporaneamente gli edifici medievali del complesso, il colmo della facciata dei SS. Domenico e Sisto di il campaniletto di Santa Caterina a Magnanapoli e la Torre delle Milizie. Una angolazione particolarissima che sarā divertente scoprire, magari quando sarā meno caldo.

Bellissimo posto che testimonia non solo della grande abilitā e fantasia costruttiva dei Romani (i due emicicli sovrapposti, le tabernae, tutto un complesso articolatissimo edificato dal siriano Apollodoro di Damasco a ridosso di strutture che dovevano essere di contenimento al taglio del Colle Quirinale) ma che testimonia anche le tante stratificazioni che Roma ha avuto dopo la caduta dell'Impero Romano, cosa che ha fatto della nostra cittā il pių grande esempio di riuso: parlo di quei palazzi con le finestre ad arco e con le bifore, con i muri in mattoni a vista che sono uno dei pochi esempi di architettura medievale presenti a Roma. Sono edifici divenuti possedimento di famiglie nobiliari, poi, per poco tempo, di Bonifacio VIII e dell'imperatore Arrigo VII che li trasforma in quartier generale per le proprie truppe nel 1312.

 

Vale davvero la pena di andare ai Mercati di Traiano che adesso ospitano uno dei tanti Musei del Comune di Roma. Al di lā delle mostre che il Museo ospita, il solo percorrere l'intera struttura č un viaggio meraviglioso, si entra in un luogo labirintico pieno di meraviglie e di scorci insospettabili.

Curiosissimo č il rapporto con le scale di epoca romana che portano dalla grande sala dell'ingresso ai piani superiori: sono scale faticose, dai gradini altissimi e, considerando che in 2000 anni gli italiani sono aumentati considerevolmente di statura, che i romani erano pių piccoli di noi... pensa che fatica!

 

C'č stato un tempo, molti anni fa, che si poteva entrare gratuitamente ai Mercati di Traiano, io ci andavo la domenica a leggere il giornale. Ma l'area andava in pezzi. Bene che sia stata chiusa.

 

angela :)

 

 



 


accade a Roma


percorsi

dove siamo?

la cittā futura

c'era una volta

cittā del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zčtema

Upter

Cittā del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittā

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema