accade a Roma


percorsi

dove siamo?

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema

 

 

 

scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

venerdì 22 febbraio 2013

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                                                         dove siamo?

C'era una volta un piccolo naviglio....
 

 

Dove eravamo?

Questo trionfo di colori di ceramica arreda un vecchissimo bar romano , il caffè Perù in piazza Santa Caterina della Rota , tra via Monserrato e piazza Farnese. Rinato a nuova vita grazie a queste ceramiche. Le maioliche sono l’opera dell’artista romano Giancarlino Benedetti Corcos (studio in via dei Cappellari) ed è una continua dedica alla sua amata Laura Rosso scomparsa un anno fa. Le tazzine del caffè e le napoletane, le piccole strofe, l’albero della vita, i fiori e i topolini che si rincorrono fin nella tazza del w.c…. sono un colorato circo fantastico che consente di perdersi in mondi diversi per la durata di un caffè.

 

 

Tiziana Ficacci
 

 

Approfitto delle divertenti foto di Tiziana

Ah... il Caffè Perù...

Quante volte una birretta e due chiacchiere nella ormai

scalcinata saletta che doveva essere stata meta dei

pensionati del rione per una partitina a carte.

Poco prima che iniziassero i lavori di ristrutturazione

ci ho portato Gaia che da "ragazza di Via Po" credo non

sia mai entrata in una latteria in vita sua, meno che mai in

una saletta dove si gioca a briscola. Ma Gaia ha la

passione per il "vintage" e infatti era rimasta incantata.

Quando ho visto che si lavorava, mi sono detta "addio,

adesso diventerà l'ennesimo locale trendy della zona".

Ristrutturare è inevitabile e necessario però...

E invece il bar non è del tutto cambiato: da una parte,

nella saletta, è venuto alla luce un magnifico arco romano

che sonnecchiava sotto il vecchio intonaco, dall'altra le

colorate maioliche  si sono inserite nel vecchio pavimento

anni '60 in stile "veneziano". Tenero. Così ci sentiamo

ancora a casa, giusto per una birretta e due chiacchiere.

 

angela :)




 

 

 

 

 

 ng