accade a Roma


il sindaco Marino

nei luoghi di Ettore

rioni di Roma

percorsi

dove siamo?

la cittā futura

c'era una volta

cittā del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zčtema

Upter

Cittā del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittā

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema

 

 

 

venerdė 21 novembre 2014

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   dove siamo?

 

Dove eravamo?

All'Auditorium ovvio.

E dico ovvio perchč credo che il segno di Renzo Piano sia inconfondibile.

Certo, dirā qualcuno, sembrano tre bacherozzi che č il nome dato subito dai romani ai tre grandi edifici che corrispondono alle magnifiche sale Petrassi, Sinopoli, Santa Cecilia.

Lunga e curioso storia questa dei nomi spesso, troppo spesso, dispregiativi dati dai romani.

In parte č questione di storia: Roma č stata papalina, povera e immobile per secoli e fino a 150 anni fa. Lasciamo perdere i fasti del Rinascimento e del Barocco, quando a Roma venivano chiamati i pių grandi artisti. Il fatto č che il papa era un sovrano assoluto, a Roma la borghesia colta e illuminata non era mai nata e il popolo era povero e ignorante. E sospettoso e ironicamente feroce nei confronti del "nuovo".

Questo carattere persiste ed č lo stesso che ci fa pensare che la metropolitana sotto casa finisce per portare in centro i coatti delle periferie come č successo a piazza di Spagna (parole di negozianti del Pellegrino), che la Teca di Meier sia un orrore, che quelli dell'auditorium siano bacherozzi. Qualcuno veramente, a cantiere finito, ha avanzato la timida ipotesi che richiamassero astronavi aliene. Ma la cosa č morta sul nascere.

Ma non č solo ignoranza. E' anche ironia. La stessa che ci ha resi simili a Nino Manfredi o Alberto Sordi che infatti incarnavano lo spirito distaccato, sornione e feroce del popolo romano.

Bellissimi bacherozzi.

Trattandosi dell'auditorium e pensando al significato italiano di Beatles, in fondo ci sta bene.

 

 

 

 

 

E qui dove siamo?

le risposte a

lascatolachiara@hotmail.com

 

 

 

 

 


angela :)
 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 ng