accade a Roma


il sindaco Marino

nei luoghi di Ettore

rioni di Roma

percorsi

dove siamo?

la cittā futura

c'era una volta

cittā del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zčtema

Upter

Cittā del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittā

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema

 

 

 

venerdė 21 agosto 2015

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   dove siamo?

Dove eravamo?

A via di S. Eligio e quella č la cupoletta della chiesetta rinascimentale di S. Eligio degli Orefici e Argentieri, costruita nella seconda metā del '500 a accanto all'edificio che č ancora sede del Collegio degli Orefici. Per quanto piccola e adesso nascosta, la chiesa fu realizzata su progetto di Raffaello e terminata da Baldassarre Peruzzi. E non c'č da stupirsi perchč, in una Roma rinascimentale in pieno splendore, sicuramente gli orefici dovevano essere molto ricchi ( e lo sono ancora) e molto importanti alla corte del papa. Pensiamoci: a loro erano affidate tutte le realizzazioni degli addobbi sacri di pregio, calici, ostensori, aureole di angeli e di santi...

La chiesa infatti, anche se defilata, sorge a via Giulia che era stata la strada magnifica, monumentale, del rinascimento romano che celebrava la magnificenza della chiesa di Roma.

All'epoca purtroppo esposta pericolosamente alle inondazioni del Tevere, oggi, dopo la costruzione dei muraglioni, tristemente infossata tra il brutto, diciamocelo brutto assai palazzo littorio del liceo Virgilio e un triste muro di contenimento del lungotevere.

Un luogo buio anche col sole di mezzogiorno, una frontiera di cui nessuno ha voluto valorizzare il fascino.

Palazzini popolari anche nel rinascimento, riqualificati da nuovi acquirenti solo da pochissimi anni, abitati fino a poco tempo dai vecchi romani.

Tant'č che qui, a via di S. Eligio, il 2 novembre del 1940 č nato Gigi Proietti.

E svoltato l'angolo, a via Giulia che non č tutta palazzoni come sembrerebbe, č nato Gigi Magni.

 

 

E qui dove siamo?    

                                          

                                        
le risposte a
                                   

lascatolachiara@hotmail.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

angela :)
 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 ng