03/12/2005       chi siamo scrivici

             amici link

 

ViaVenetoRoma


Comune di Roma


Zètema


Upter


Atac Roma


LaScatolaChiara


Archivio

immaginiCinema

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                   accade a Roma

Emissioni elettromagnetiche: tana!

Fanno male? Nessuno lo ha provato ma certo se non ci fossero, magari sarebbe meglio. Ma poiché siamo circondato da campi elettromagnetici, poiché telefonini, centrali radio, tralicci, ripetitori, perfino gli elettrodotti producono emissioni, insomma "emettono" elettromagnetismo, allora, almeno, si tratta di misurarle queste emissioni e di tenerle sotto le soglie previste dalla legge.

La legge? Eh sì. Ma allora bene non fanno! Eh no, ci ricordiamo tutti il caso increscioso di Radio Vaticana sulla Cassia, si?

Bene. Da lunedì 5 dicembre Roma è il primo Comune d'Italia (o d'Europa? o del mondo?) a dotarsi di centraline per il rilevamento delle emissioni elettromagnetiche: tutto frutto di un protocollo di intesa fra Comune e gestori della telefonia mobile, anzi fra i Comuni d'Italia. Saranno installate centraline di rilevamento a costo zero per il Comune perchè fornite dai gestori stessi; rileveranno i flussi e nel momento in cui superassero le soglie previste dalla legge,  il Comune può procedere ad una prima sanzione che riporti ai valori consentiti e, successivamente, in caso di inadempienza, alla revoca della concessione. Anche questo frutto del protocollo perchè, per legge, i Comuni non hanno competenza in materia di salute dei cittadini.

Le centraline saranno in tutto 60; le prime 19 entro il mese di dicembre, una in ogni Municipio. Le altre 41 entro gennaio 2006.

Benvenute centraline. Sarà interessante sapere cosa ci raccontate.

 

 

cerca


soggettive


accade a Roma


la città futura


c'era una volta


città del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita


paroledisindaco