scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

mercoledė 15 giugno 2011

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                           fuori porta

Il brivido caldo delle ghost-town
Lara Gusatto per Repubblica on-line

 

Pripyat

 

Sotto le scorie. Quasi 50mila abitanti, scuole, asili, edifici pubblici, il palazzo della cultura e poi piscine, cinema, palestre e una ruota panoramica. Poi un terribile incidente, l'evacuazione e il nulla che avvolge i televisori, i giocattoli dei bambini, i mobili, i vestiti: tutti oggetti abbandonati durante la fuga. La cittā di Pripyat si trova nella "zona di alienazione" nel nord dell'Ucraina, un luogo contaminato e abbandonato di corsa nel 1986 in seguito al disastro di Chernobyl. Qui vivevano molti dei lavorati della centrale nucleare e proprio per loro era stata edificata nel 1970. Ora č un museo a cielo aperto, in cui il tempo si č fermato. Purtroppo i pavimenti in legno e l'assenza di manutenzione hanno reso alcuni degli edifici pericolanti e i vandali hanno rovinato il resto. Ma molte zone sono ancora visitabili grazie a delle guide.


accade a Roma


soggettive

la cittā futura

c'era una volta

cittā del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zčtema

Upter

Cittā del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittā

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema