scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

martedì 06 novembre 2012

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                           fuori porta Il giro del mondo in 80 giorni

 

Personalmente non l'ho letto, non perchè fossi femminuccia e il libro, come tutti quelli di Jules Verne erano indicati "per i ragazzi", semplicemente non è capitato.

Ma ne conosco la storia e un riassunto male non fa.

 

Phileas Fogg è un uomo ricco, riservato, celibe e con abitudini regolari. Il 2 ottobre del 1872, al suo circolo, Fogg accetta una scommessa: fare il giro del mondo in 80 giorni e se per il 21 dicembre sarà tornato al Circolo, incasserà ben 2o mia sterline.

Fog parte la sera stessa dalla stazione di Londra, insieme al suo maggiordomo francese Passepartout, con il treno delle 20.45 diretti a Parigi. Da Parigi, sempre in treno, raggiungono Brindisi e qui si imbarcano verso Bombay.

A Suez, dove fanno tappa, Fogg si accorge che qualcuno li segue; è Fix, un poliziotto di Scotland Yard che sta inseguendo un rapinatore e che crede sia lo stesso Fogg, visto che c'è in effetti una grossa somiglianza.

Arrivati a Bombay vorrebbero prendere il treno per Calcutta ma scoprono presto che la costruzione, contrariamente a quanto dicono i giornali, non è ancora completa e proseguono a dorso di elefanti.

Durante il viaggio salvano dal rogo Auda, una giovane vedova che il rito religioso vorrebbe fosse arsa viva sulla pira funeraria del marito. E Auda si unisce alla comitiva. Arrivano a Calcutta e cercano di imbarcarsi per Hong Kong ma Fix riesce a far trattenere Fogg per un incidente avvenuto in una pagoda; Fog paga la cauzione e corre al porto ma la nave è già partita. Prede a noleggio una imbarcazione che li conduce a Shangai, dove c'è una nave diretta a San Francisco passando per Yokoama.


Dal Giappone, dove Auda e Passepartout si ricongiungono a Fogg, attraversano l'oceano Pacifico e arrivano a San Francisco. Qui Fix, che li segue sempre, deve rinunciare a far arrestare Fogg perchè sono ormai fuori dai possedimenti britannici, anzi a questo punto decide di aiutare il viaggio perchè così lo potrà arrestare appena arrivato a Londra

A San Francisco prendono il treno per New York, treno ce durante il viaggio viene ovviamente assalito dagli indiani. Fogg riesce a salvare i passeggeri ma a questo punto hanno perso tempo e per raggiungere più in fretta New York deviano passando da Chicago e da lì con un atro treno raggiungono la città ma al porto scoprono che la nave per Liverpool è già partita.

 

Fog compra una piccola nave, consumando gli ultimi soldi e riesce ad arrivare sulle coste dell'Irlanda; da qui, con un vapore postale arriva a Liverpool e finalmente prende il treno per Londra ma arriva alla stazione con cinque minuti di ritardo. La scommessa è perduta e Fogg ha consumato tutte le sostanze. si scusa con Auda perchè pur amandola e volendola sposare, non può più offrirle una vita degna ma lei lo ama e accetta di restare con lui. Il giorno dopo vanno dal reverendo e qui si accorgono che in realtà non è il 22 dicembre ma ancora il 21 ed è ancora mattina; era successo che viaggiando sempre verso oriente, ad ogni passaggio di fuso orario avevano spostato in avanti di un'ora gli orologi e avevano così "guadagnato" 24 ore.

Fogg riesce a ritirare la sua grossa vincita e ha anche trovato l'amore, senza contare che Fix non lo vuole più arrestare perchè nel frattempo si è chiarito anche l'equivoco del rapinatore.

 

Scientificamente impeccabile come tutti i romanzi di Verne che, progressi a parte delle tecnologie, hanno ancora sempre da insegnare per tutto quello che riguarda, per esempio, la geografia e forse anche un po' di storia del 19° secolo.

A me è venuta voglia di fare il viaggio seguendo le loro tappe....

 

Dal libro sono stati tratti due film e un cartOOne:

Il giro del mondo in 80 giorni del 1956 con un impeccabile David Niven

Il giro del mondo di Willy Fog, serie animata giapponese del 1983

Il giro del mondo in 80 giorni del 2004 che però si discosta molto dal libro tanto che si dichiara "liberamente tratto da..."

 

angela :)
 


accade a Roma


percorsi

dove siamo?

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema