martedì 12 agosto 2014

            

                                                                                             la città del cinema

Il talento di Mr Ripley

 

Per essere un film americano, che parla di americani a Roma, ambientato nel 1959, Minghella è riuscito a restituire la città con una balla mescolanza di luoghi iconografici (piazza Navona, piazza di Spagna) e scorci di un centro storico molto raffinato e sconosciuto iai più, esattamente in linea con la ricercatezza del personaggio, che sarà stato anche prima un opportunista e poi un assassino occasionale diventato seriale per salvarsi, ma resta pur sempre un giovanotto di rara cultura e raro buon gusto considerate le umili provenienze.

E così accanto a location da cartolina, da "Vacanze romane", ecco piazza Lovatelli, palazzo Costaguti a piazza Mattei con la sua fontana della tartarughe, santa Caterina dei Funari...

Lo stesso non è successo a Venezia, dove le location sono state del tutto consuete ma Venezia non è che popi si conosca così bene

 

Bravo Minghella ma, ovviamente, non solo per le location.

Il film è strepitoso

 

fiore di cactus :)


accade a Roma


il sindaco Marino

nei luoghi di Ettore

rioni di Roma

percorsi

dove siamo?

quanto sei bella

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema