lunedì 21 aprile 2014

           

                                                                                             quanto sei bella Roma

I sette re di Roma

Romolo, Numa Pompilio, Tullo Ostilio, Anco Marzio, Servio Tullio, Tarquinio Prisco, Tarquinio il Superbo.

Li declino ancora come facevo in terza elementare.

E sono più facili loro dei sette nani che nessuno mi ha mai detto come dirli e devo sempre contare sulle dita se ne manca qualcuno.

E ci voleva il genio di Gigi Magno a ricordarceli ripercorrendo la storia di Roma come soltanto lui ha saputo fare, con l'ironia dei romani, con quel senso di meraviglioso distacco di chi ha visto tutto, di tutto può sorridere e che proprio per questo, il massimo dell'incazzatura è uno scivolato "mavaffancuuuulo".

 

Lo spettacolo è una meraviglia. Non so più quante volte l'ho rivisto.

Mette insieme il ritmo del cinema, la bravura di Proietti che oltre a sette re di Roma fa anche le parti del Tevere, di Enea, del Dio Luperco, del padre degli Orazi e di Bruto; e poi le musiche di Nicola Piovani, la regia teatrale di Pietro Garinei, gli impianti scenici del Sistina...

Insomma una meraviglia che suggerisco di vedere e rivedere, proprio oggi che è il 2767esimo Natale di Roma.

 

 

 

angela :)

 

 

 


accade a Roma


il sindaco Marino

nei luoghi di Ettore

rioni di Roma

percorsi

dove siamo?

quanto sei bella

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema