scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

31.07.2006 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                accade a Roma

Il Comune di Roma contro il caro-scuola e per il diritto allo studio

Kit scolastico a 19,90 euro a disposizione di tutte le famiglie
Buoni libro e borse di studio per acquistare libri di testo e materiale didattico.
Oltre 96.000 i contributi erogati lo scorso anno per sostenere le famiglie, circa 100.000 per l’a.s. 2006/07

Si è svolta questa mattina in Campidoglio, alla presenza del Sindaco Walter Veltroni, degli Assessori alla scuola Maria Coscia e al Commercio Gaetano Rizzo, la conferenza stampa di presentazione delle iniziative del Comune di Roma per contrastare il caro scuola e garantire il diritto dallo studio. Firmato dal Campidoglio un protocollo con Confcommercio e Confesercenti per l’erogazione dei buoni libro e borse di studio, a cui si aggiungono Federdistribuzione, Federlazio e Lega Coop per la diffusione del Kit scolastico a 19,90 euro a disposizione di tutte le famiglie romane.
L’Amministrazione capitolina ha potenziato le iniziative per garantire il fondamentale diritto allo studio e per sostenere le famiglie che a settembre si ritrovano a sopportare le spese dei i libri scolastici e dei materiali didattici. Nell’assestamento di Bilancio aumentati di 2 milioni di euro i fondi destinati ai buoni libro e borse di studio. Dai 42.071 contributi per libri di testo e borse di studio erogati nell’a.s. 2001/02 si è arrivati ai 96.263 contributi per libri di testo e borse di studio erogati nell’a.s. 2005/06. Il Kit scuola del Comune, inserito nelle iniziative di Romaspendebene, e realizzato in collaborazione con la Confcommercio e Confesercenti da 25 eurodell’anno scorso passa a 19,90 per il prossimo anno scolastico.
Il Comune di Roma, per garantire il diritto allo studio, mette a disposizione delle famiglie con reddito equivalente non superiore a € 10.632,94, buoni libri e borse di studio nelle scuole medie e superiori e borse di studio nelle scuole elementari per ogni figlio frequentante, oltre a garantire i libri di testo nelle scuole elementari gratuiti per tutti.

Libri gratuiti per tutti gli alunni delle Scuole Elementari statali e paritarie. Per il I ciclo (I e II elementare) i libri sono quelli di lettura e di religione, mentre per il II ciclo (III, IV e V elementare) i libri sono di lettura, sussidiario (altre materie), di lingua straniera e di religione. I libri per l’insegnamento della religione possono essere sostituiti con altri per l’insegnamento di materie alternative, nel caso che le famiglie abbiano deciso di non avvalersi dell’insegnamento della religione.

Buoni per libri e materiale didattico nelle scuole medie e superiori
Nelle scuole medie e superiori hanno diritto al contributo economico gli alunni il cui reddito familiare (misurato secondo l’ISEE, Indicatore della Situazione Economica Equivalente) non supera i 10.632,94 euro. In questo caso la famiglia riceverà tramite la scuola i buoni con cui acquistare direttamente e senza anticipi libri di testo e materiali didattici nelle librerie e cartolibrerie aderenti all’iniziativa. Le cedole avranno importi prestampati e colori diversi, verde per la fornitura dei libri di testo e giallo per l’acquisto dei materiali didattici (“Borsa di studio”).

Importo dei contributi:
Per i libri di testo i contributi erogati sono pari a:
- I media    € 140,00
- II media   €   54,00
- III media  €   62,00

- I superiore                  € 155,00
- altre classi superiori €    70,00

· Per il materiale didattico (“Borsa di studio”) il contributo è di € 120,00.

Semplificate le procedure di utilizzo dei buoni libri e borse di studio per facilitare ulteriormente le famiglie e agevolare il lavoro delle segreterie scolastiche. I genitori non devono più anticipare i soldi ma ritirano presso le scuole i buoni per l’acquisto diretto di libri e materiale didattico nelle librerie e cartolibrerie aderenti all’iniziativa. Le famiglie possono utilizzare le cedole fino al 31 gennaio 2007, in modo da spenderle secondo le loro reali esigenze. Gli importi prestampati sulle cedole, sono validi per la fornitura dei libri di testo e per l’acquisto dei materiali didattici quali: libri occorrenti per il corso di studi, vocabolari ed atlanti, zaini, quaderni, penne, matite, altri sussidi e attrezzature per le materie letterarie, tecniche ed artistiche. Per facilitare le famiglie e per permettere a tutti gli alunni di poter avere i libri di testo fin dai primi giorni dall’inizio dell’anno scolastico le cedole sono in fase di distribuzione nelle Scuole della città.

· I buoni potranno essere ritirati presso le scuole dal mese di settembre e non oltre la fine di ottobre, secondo le modalità fissate dai singoli istituti.
· I buoni dovranno essere utilizzati dalle famiglie entro il 31 gennaio 2007.
· Il buono relativo al materiale didattico (“Borsa di studio”) potrà essere usato per completare l’acquisto dei libri di testo e per l’acquisto di vocabolari ed atlanti, zaini, quaderni, penne, matite, e altre attrezzature per le materie letterarie, tecniche ed artistiche.
· I librai invieranno mensilmente le fatture al Dipartimento XI che provvederà al loro pagamento.
· L’elenco completo delle cartolibrerie aderenti all’iniziativa sarà prossimamente disponibile sul sito: www.comune.roma.it/dipscuola.

Kit scolastico a 19,90 euro
Le famiglie possono acquistarlo nei negozi e nei supermercati che aderiscono all’iniziativa (elenco disponibile prossimamente sulle pagine internet: www.comune.roma.it/dipscuola  e www.comune.roma.it/commercio , www.romaspenebene.com , www.confesercenti.it , www.confcommercio.it ). Il Kit contiene: per le Scuole elementari: zaino, diario, astuccio a zip con penna, matita, colori e pennarelli (entrambi in confezioni da 12), gomma e temperino, 2 quaderni maxi a righe, 2 quaderni maxi a quadretti, 1 quaderno ad anelli, 2 evidenziatori o colla stick. Per le Scuole medie: zaino, diario, astuccio a bustina con penne e matite, 2 evidenziatori o colla stick , compasso, riga, 2 squadre, 2 quaderni maxi a righe, 2 quaderni maxi a quadretti.

Quanto spende il Comune di Roma contro il caro scuola
Libri gratuiti per la scuola elementare: 3.752.000 euro sarà la spesa per l’a.s. 2006/07 per garantire libri gratuiti a tutti gli alunni, oltre 132.000. Contributi per i libri per alunni di medie e superiori e “Borse di studio” per materiale didattico per alunni di elementari, medie e superiori con famiglia a basso reddito: 10.219.629,77. Gli alunni che hanno usufruito di questo contributo sono stati oltre 96.263. I dati sono relativi all’anno scolastico 2005-2006

comunicato stampa

 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio