scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

martedì 13 marzo 2012

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                             la città del cinema

Ladro lui ladra lei

Un'altra foto in bianco e nero di Roma nel 1958. Ovviamente non la Roma ufficiale ma quella dell'allora periferia.

Cesira e gli altri vivono in un gruppo di case di borgata che affacciano sui binari della stazione: non ci vuole molto a capire che i binari sono quelli della stazione Casilina e che si tratta di Via Alessi al Pigneto; le case allora ovviamente abusive e poco più che baracche, oggi sono ancora lì, ristrutturate e ancora affacciate sugli stessi binari.

Accanto a Cesira abita Cencio, figlio di una onorata storica famiglia di ladri; più che altro accanto a Cesira abita la madre di Cencio perchè lui sembra avere domicilio stabile a Regina Coeli. E intorno a loro la borgata e la città dove Cesira, troppo bella, cambia lavoro, sempre commessa in fuga da intraprendenti titolari di negozi di stoffe.

 

Tante location da far godere gli occhi.

Una è il campo sportivo dove, durante la partita di calcio, ci sono tutti i commenti su chi esce dal carcere: siamo nell'avvallamento dove sarà costruito Ponte Lanciani; sullo sfondo prima la curva dei binari che vengono dalla stazione Tiburtina e vanno verso Fidene; e in fondo il profilo della caserma di Batteria Nomentana.

 

Bellissima la sequenza verso la fine del film in cui Cesira va a pranzo in una trattoria che sta ai piedi della Madonnina di Monte Mario: il Tevere, il ponte davanti all'obelisco fascista dell'Olimpico, la Farnesina e laggiù il ponte di Corso Francia e la prime case di Vigna Clara.

 

Sempre uguale Piazza Campitelli location della scena dove Cencio travestito da monsignore vuole allontanare i giovanotti in vespa che stanno importunando la bella signorina: quello in fondo è il papazzo che è sede dell'assessorato alla cultura del Comune di Roma e ancora oltre la salita di via del Teatro di Marcello che dopo un po' arriva al Campidoglio.

Ecco il frame

 

Per saperne di più sulle location del film...

 

Ed ecco il film.

 

Buona visione e buon divertimento

 

 

angela :)

 


accade a Roma


percorsi

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema