scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

         chi siamo

domenica 11 dicembre 2011

           

                                                                                                                                           percorsi

Inizia un nuovo genere di percorsi, quello dedicato alle strade. L'ispirazione è la grafica di chi ha voluto disegnare i prospetti delle strade in uno stile da "disegno e rilievo" delle facoltà di architettura. Grafica che sicuramente restituisce l'immagine dei luoghi in una maniera "oggettiva", come noi non vedremo mai ma che sappiamo essere vera dato che la mente elabora quello che gli occhi (e qualunque macchina fotografica) vedono in modo inevitabilmente prospettico e soggettivo.

Sono disegni veramente molto belli, da "percorrere" e dai quali ri-conoscere i luoghi (il trattino non è casuale).

Cominciamo da Via del Pellegrino perchè... bhe... perchè qui c'è il cuore del nostro giornale.

 

Via del Pellegrino

 

La strada è di origine romana. All'altezza del civico 145, in epoca romana,  c'era la lapide che segnava, il "pomerium", il confine tra l'urbs e l'ager publicus, 

 

Prima si era chiamata Via Florea (lo testimonia una lapide in via dei Balestrari), poi Via degli Orefici per le botteghe orafe che vi si trovavano (ne restano alciune, la più famosa è la ditta Lefevre). Pare che ha preso questo nome da un'osteria chiamata "Wdel Pellegrino" perchè la stra collegava Campo de' Fiori al Ponte S. Angelo ed era percorsa dai pellegrini diretti a San Pietro. Qualcuno sostiene che abbia preso il nome direttamente dai pellegrini che la percorrevano, ma, se così fosse, Roma dovrebbe avere centinaia di strade così denominate. Questa locanda "del Pellegrino" invece è nominata molto spesso nella "Gabella dei Vini".

Su Via del Pellegrino, come su altre strade romane, si possono notare natiche colonne inserite sui muri agli angoli fra due strade: servivano a proteggere le case dai continui urti di carrozze, carri e carretti.

 

La strada non ha palazzi importanti, come dicevo prima, non c'è nemmeno una chiesa. Ma c'è una delle più belle "madonnelle", sicuramente la più fastosa: quella all'0angolo con l'Arco di S. Margherita: una composizione settecentesca in stucco con in basso l'immagine a mezzobusto di S. Filippo Neri che aveva il suo oratorio da queste parti.

 

E poi c'è l'Arco degli Acetari, forse uno degli angoli che meglio racconta cosa deve essere stata la vita e l'atmosfera del centro popolare di Roma: è un cortile con unico accesso dalla strada dove, passato l'arco, sembra di entrare di colpo in un presepe a grandezza naturale o in un film di Gigi Magni. Il nome, Acetari, probabilmente deriva dagli acetosari, cioè i venditori di Acqua Acetosa che qui avevano i loro magazzini.  L'Acqua, che scaturiva nella zona di Tor di Quinto (dal 1959 chiusa per problemi di inquinamento della vena acquifera) e così chiamata per il sapore di aceto che trasmette, era ritenuta salubre e curativa per "i reni, la milza, il fegato e per mille altri mali", come riporta un'antica iscrizione del 1613 apposta sul padiglione della fonte: l'acquacetosaro coi somarelli o carrettini, portava l'acqua all'interno di fiaschi impagliati o damigiane chiuse da tappi di fili di paglia.

 

La strada è stata lastricata ai tempi di Sisto V, come molte altre strade della zona, proprio per favorire il passaggio dei pellegrini verso S. Pietro.

Dove via del Pellegrino si congiunge con Via Monserrato, c'era l'importante nodo della "chiavica di S. Lucia" perchè qui passava la cloaca di Ponte che sboccava nel Tevere. E qui abitava Imperia, la famosa cortigiana amata dal principe Agostino Chigi.

 

E questa è la versione per iPad da usare bloccando la rotazione automatica.

 

 

Buona passeggiata.

 

angela :)
disegni di Cesare Panepuccia e Rodolfo Clementi


 


accade a Roma


percorsi

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema