scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

venerdì 08 febbraio 2013

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                           soggettive

 

Ho sempre pensato che la contaminazione è sempre occasione di accrescimento.

E che, a fronte delle "grandi distribuzioni" in ogni categoria merceologica, l'unica risposta è la specializzazione,

Let's Art - libreria d'arte - caffetteria a via del Pellegrino 132

è proprio questo.

Ed è importante insistere su fatto che sia una libreria d'arte perchè, se da una parte non è il primo bibliobar a Roma, quando andiamo a guardare le pubblicazioni, ci accorgiamo che si tratta di un luogo dove troviamo cose impensabili nelle librerie generaliste per quanto fornite possano essere.

Le riviste sono date per scontate, i cataloghi delle più importanti mostre (in consultazione nell'ultima sala) anche.

Ma troviamo rarità di altro genere.

Per esempio libri pensati come manufatti d'artista realizzati recuperando vecchie tecniche editoriali, dalla copertina in tela su cartone, alla vecchia rilegatura col filo a vista, al quaderno nero, libri che invece all'interno sono raffinati trattati di vulcanologia o d'arte.

Oppure le COME BOX, scatole di (bel) cartone che contengono un kit per ricostruire o rielaborare l'opera di un artista. Ovviamente non è un puzzle. Uno, per esempio, contiene la foto di una nuvola; e una cornice e un blocco di carta e inchiostro e pennino: si può disegnare e incorniciare oppure scrivere...

Semplicemente geniale, genialmente semplice, semplice e geniale....

 

Francesco racconta con calma la storia di questo posto particolare.

Lui ha avuto un percorso formativo sfaccettato: Scienza della Comunicazione, istituto Superiore di Fotografia, Letteratura con specializzazione in Storia dell'Arte. Si definisce artisticamente onnivoro partendo da Bernini e arrivando all'arte contemporanea e il file rouge, visto che parla di Bernini, è evidentemente la ricerca che rivoluziona, scompigli gli schemi e le certezze.

 

Quando ha avuto voglia di fare qualcosa di suo a fronte della scarsità di mercato e ha scoperto che questo locale aveva una licenza commerciale così particolare, non gli è parso vero: sta a due passi da quell'Oratorio di Borromini considerato il capolavoro del barocco al cui interno si trova la Biblioteca Vallicelliana... Il 132 di via del Pellegrino era perfetto per una libreria dove arte, fotografia, architettura e altro ancora si incontrano felicemente.

 

Clicca sulla foto per andare alla galleria.

 

Ed eccolo questo posto  che anche nella struttura è molto particolare: il locale si srotola in lunghezza e mistero, non è semplicemente stretto e lungo perchè gli ambienti, uno dopo l'altro, non sono allineati e non si percepiscono subito perchè non è un corridoio, si "scoprono" camminandoci fino ad arrivare all'ultima saletta destinata, come dicevo, solo alla consultazione. E tavolini per poter prendere un buon caffè o un buon the o un buon drink.

 

E, aggiungerei, in buona compagnia dato che i frequentatori sono studenti, studiosi, appassionati di cataloghi, accademici, stranieri, editori in cerca di pubblicazioni particolari....

 

Il locale ospita eventi, organizza presentazioni, chiacchierate e workshop: uno degli ultimi è stato su un BOX d'artista.

Ovviamente c'è una linea wireless e sulla pagina Facebook ogni giorno il consiglio per la lettura.

 

Fra tanto cartaceo di qualità la domanda sull'e-book era inevitabile. Francesco non ha dubbi: l'e-book si svilupperà sempre di più e il libro non morirà, sono due approcci diversi e complementari, sarà una bella convivenza.

 

Insomma, complimenti a Francesco Maenza e Valentina Pugliese, storica dell'arte, per questo luogo tanto intrigante. 

 

Let's Art

Via del Pellegrino 132

 
 

angela cannizzaro :)
 


accade a Roma


percorsi

dove siamo?

quanto sei bella

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema