scrivi

sabato 13 settembre 2014

            

                                                                                             nei luoghi di Ettore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ponte Cestio dall'Isola

Tutto è cambiato, argini su entrambe le sponde e muraglioni da una parte eppure, a voler essere osservatori si riesce a ricreare un certo profumo.

Siamo verso la poppa dell'isola, quella verso Ponte Rotto. Qui qualche seme portato dal vento o più probabilmente dalla corrente, si è aggrappato all'argine ed è diventato arbusto prima e poi alberello. Ha generato arbusti e alberelli... interessante sarebbe capire se si tratta di piante di importazione, come i piemontesi platani di Lungotevere, o di vegetazione autenticamente tiberina come quella raccontata da Ettore. Ma in botanica sono scarsa e rimando la questione agli esperti.

 

Curioso che di là dal ponte, sulla sponda trasteverina, ci sia un profilo simile, un palazzo alto. Quello dipinto da Ettore sarà andato giù con i lavori dei necessari muraglioni, quello attuale è aiutato dalla prospettiva: in realtà si trova più indietro, poco prima di Ponte Garibaldi, è ottocentesco e si ritaglia la sua visibilità solo perchè accanto c'è lo slargo di Piazza Trilussa.

Quando si dice "angolazione di macchina"....

L'unico grande difetto di questa foto è che non solo, come tutte quelle che riguardano il Tevere, deve essere scattata in inverno quando i platani dalla folta rinfrescante chioma non oscurano la vista, ma anche la mattina presta per non avere il controluce inevitabile già in tarda mattinata.

Pazienza. Provvederò a febbraio.

 

Questo punto dell'Isola ha un aspetto meno definito delle altre parti. Effetto della vegetazione spontanea ma anche, forse, della rampa in cemento che immagino serva al posto di polizia fluviale.

 

ci sono anche, sparse, un paio di mole in pietra a ricordare che qui, come racconta Ettore, c'erano i mulini che utilizzavano la corrente del fiume per macinare le granaglie.

 

Buona passeggiata

 

 

angela :)

 

 

 

 


accade a Roma


il sindaco Marino

nei luoghi di Ettore

rioni di Roma

percorsi

dove siamo?

quanto sei bella

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema