29.06.2006           chi siamo scrivici

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                    Roma città del cinema

Roma-Maputo A/R -

Carlotta, Gloria e Lorena a Maputo

"Cosa spinge tre ragazze romane a fare volontariato in un orfanotrofio di Maputo, la capitale del Mozambico? Com'è la loro vita da studentesse? Che rapporto con i genitori e i coetanei? Che impatto hanno avuto con la povertà dell'Africa? Il filmato è il racconto di questa esperienza a cavallo tra la vita di tutti i giorni nella loro città e la permanenza nella capitale mozambicana, di tre ragazze romane simbolo di una generazione e di un modo di vedere la vita. Grazie all'Associazione Kanimambo e alla Cooperativa sociale Armadilla, Gloria, Carlotta e Lorena si sono recate a Maputo dove per 15 giorni si sono occupate dei minori ospiti dell'infantario "Primero De Maio". Tra roma e Maputo si comprenderanno meglio gli stati d'animo, le aspettative, i progetti di un mondo giovanile spesso definito con stereotipi e schemi lontani dalla realtà vera.

Il documentario di chiude con una straordinaria testimonianza del missionario comboniano padre Alex Zanotelli."

 

Così recitava il comunicato stampa. Visto il documentario una serie di riflessioni fra pregi e difetti.

Difetti: rimane irrisolta la domanda "cosa spinge  tre ragazze eccetera...,". Abbiamo visto scorci delle loro vite ma la motivazione rimane tra le righe. Forse data per scontata. E poi: cosa facevano tutto il giorno con i bambini? Abbiamo visto abbracci, baci, tenerezze bellissime, momenti in cui hanno sfamato i più piccolini, quando li hanno accompagnati a mangiare il gelato. Ma cosa facevano durante la giornata? Hanno giocato, insegnato, cosa hanno fatto per 15 giorni?

Pregi: le ragazze sono magnifiche sia umanamente parlando, per la loro scelta, per la loro forza e per le loro paure, sia cinematograficamente per la leggerezza e la naturalezza con cui si offrono all'occhio di una camera. Bellissimo il montaggio, veloce, alternato, molto molto dinamico. Magnifica l'esperienza. E dice bene Veltroni quando ricorda che i ragazzi sono definiti spesso per luoghi comuni e che prodotti come questi dovrebbero essere messi in onda nella fascia di prima serata. "Fregandovene dell'audience che poi non è detto che una cosa così non faccia invece una audience straordinaria"

Il documentario andrà in onda su Raitre martedì 20 giugno alle ore 23,50

 

fiore di cactus

 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio