25/10/2005      chi siamo scrivici

             amici link

 

ViaVenetoRoma


Comune di Roma


Zčtema


Upter


Atac Roma


LaScatolaChiara


Archivio

immaginiCinema

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                     c'era una volta

...e c'č ancora l'ultima vigna di via Margutta

Ero arrivata a Roma da pochi mesi e quella mattina stavo passeggiando per via Margutta, inseguendo l'atmosfera del "Segno del Comando" (chi se lo ricorda? inizia proprio a via Margutta dove c'č la casa di un certo pittore Marco Tagliaferri).

All'ingresso del grande giardino dove, credo, c'č lo studio di Novella Parigini, avevo visto una targa: "l'ultima vigna di via Margutta", accanto alla bottega di un "marmoraro". Una vigna? L'ultima? Andai a documentarmi per scoprire che via Margutta non era sempre stata solo la strada dei pittori dal 1800 in avanti ma era anche alle pendici del Pincio, evidentemente soleggiate nella maniera giusta perchč attecchisca. Altrettanto evidentemente le case saranno venute dopo e per lo stesso motivo di particolare luminositā, scelte dai pittori per i loro studi.

E quella al civico 53 era l'ultima vigna.

Anni dopo, in una bella giornata di maggio, mi era capitato di passare, alzare gli occhi e ... il pergolato aveva una splendida fioritura di glicine, E la vigna? Avevo chiesto al proprietario del negozio: la gelata di un paio di inverni prima l'aveva bruciata, l'avevano piantata di nuovo (mi aveva portata a vederla, ai piedi del tronco di un albero che, se fosse vissuta, le sarebbe servito per crescere ed arrivare al pergolato); che peccato, gli dico, eh sė, pensi che ogni anno ci facevamo anche il vino!

E per tutto questo tempo perō, mi č sempre sembrato che le foglie fossero sempre quelle del glicine.

Fino all'altro ieri, quando, passando in bicicletta, guardo meglio e ... sbaglio o mescolate ci sono altre foglie? Possibile?

Possibile. La vite ha attecchito, č cresciuta, ha raggiunto il pergolato, ha fatto l'uva e un paio di settimane fa hanno anche vendemmiato. Quanto vino? ho chiesto. Il proprietario, che deve essere il figlio del vecchio signore che avevo conosciuto, si č fatto una risata: "eh, signora..."

E la targa, che tanti anni fa era sulla strada, č stata messa all'interno, vicino alla pianta. Che meraviglia!

angela :)

 

cerca


soggettive


accade a Roma


la cittā futura


c'era una volta


cittā del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita