scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

25.09.2008 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                    antichi sapori

Mele amore e fantasia

A me le mele cotte da piccola non piacevano affatto, come non mi piaceva affatto la marmellata e come non mi piace nel modo più assoluto la frutta candita.

Deve trattarsi dello zucchero. Trovo infatti insopportabilmente dolce la marmellata e la apprezzo solo se fra lei e il pane a colazione c'è uno strato di burro. E quindi non ho mai capito che marachella era rubare la marmellata... caso mai mangiare a cucchiaiate la nutella mentre la mamma è impegnata... ma questa è un'altra storia.

 

Rimane il fatto che spalmare la nutella a colazione proprio non mi regge il cuore e la marmellata che si compra a prezzi "umani" è troppo dolce, e poi chissà cosa c'è dentro e poi con quello strato di burro la mattinata è una meraviglia eccetera eccetera.

Così da un po' mi faccio qualcosa che sta a metà strada fra la marmellata e la frutta cotta. Piccole quantità da tenere in frigo e consumare nel giro di una settimana.

Questa è la sera delle mele cotte marmellatose.

 

Prenderete quattro mele.

Due le passerete nel frullatore, due le taglierete a scaglie sottili e tutto verrà messo in un tegame da forno non troppo largo unto di burro come per un dolce (eviterà che le mele si attacchino)

Sul tutto verserete quattro cucchiaini di zucchero (uno per ogni mela).

 

E cuocerete in forno a 150° per 15 minuti avendo cura, dopo i primi 5 minuti, di coprire il tegame con un domopac o con un coperchio da forno, o con un altro tegame, per impedire alle mele di diventare troppo secche.

 

Lascerete raffreddare fuori dal forno ma sempre coperto.

E buona colazione

 

angela :)

 

ps - voglio strafare: se la frutta che comprate al supermercato (perchè costa di meno) non sa di nulla (perchè spesso non è matura), mettetela nel forno a 50° per una decina di minuti o approfittate dell'accensione del forno per altri usi. Non sarà matura ma sarà un po' cotta e avrà tirato fuori la sua parte zuccherina. Provare per credere.

 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio