scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

11.09.2006 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                         soggettive

Gli Etruschi alla Notte Bianca di Roma

 

Era giusto che fosse così: nella Notte Bianca di Roma, che si è appena conclusa con il grande successo che meritava una manifestazione del genere, quest’anno erano presenti, in due distinte manifestazioni, gli Etruschi. D’altra parte dove meglio dei vari “percorsi possibili” in cui si sviluppa questa Notte magica: meraviglia, mistero, poesia, gioco, festa, avremmo potuto ritrovare il nostro grande popolo?

 

E così mentre al Museo Etrusco di Villa Giulia era presente il gruppo scultoreo dei cavalli alati di Tarquinia, a fare da sfondo alla “Lezio magistralis: Testimoni del Tempo” tenuta da Mario Torelli, presentato da Anna Maria Moretti, al Pincetto di piazza Benedetto Brin – alla Garbatella – a pochi passi dallo spettacolo eccezionale offerto dal Luxmetro illuminato da un milione di lampadine, Fata Garbatella (Giovanna Maria Arcidiacono, Presidentessa dell’Associazione “il Tempo Ritrovato”, come ricorderete promotrice insieme alla nostra Gea Copponi del fantastico gemellaggio tra i due rioni omonimi di Roma e di Cerveteri) ha salutato il raduno dei garbatellani doc delle due città. In questo contesto Cerveteri ha vissuto la Notte Bianca romana nelle immagini di Giuseppe Trogu, il noto fotografo cerite che ha esposto cinquanta opere del progetto "Itinerari Etruschi" ospite della citata Associazione il Tempo Ritrovato di Garbatella e dell'XI Municipio di Roma.

 

L'artista in questa occasione ha presentato il primo itinerario completamente dedicato al territorio della Banditaccia, su cui si estende l'omonima Necropoli riconosciuta dall'UNESCO nel luglio 2004 Patrimonio dell'Umanità. A raccontare la grandezza del nostro patrimonio culturale, più che le parole, sono state le immagini: il giallo dei campi, il rosso del tufo, il verde delle macchie, il blu del cielo e sentieri senza tempo hanno riempito gli occhi dei visitatori colpendoli diritti al cuore. Allora è accaduto che anche chi non ha mai visitato o conosciuto Cerveteri, l'antica Caere, è rimasto catturato, stupito da tanta bellezza a soli 40 chilometri da Roma; tanti visitatori hanno chiesto informazioni per poter vedere "con i loro occhi" le bellezze immortalate da Trogu.

 

La notte bianca romana del popolo etrusco e del fotografo Giuseppe Trogu si è conclusa tra le critiche favorevoli dei tantissimi italiani e stranieri che intelligentemente si sono riversati alla ricerca di spazi e situazioni meno affollate dei luoghi in cui si tenevano i grandi eventi.

Claudio

 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio