scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

17.03.2007 

 

 

 

                                                                                                      la città futura

Nuvola: Eur ha approvato il progetto esecutivo. Parte la gara.


L' Amministrazione comunale (con l'approvazione della Convenzione) e l'Eur SpA (con la validazione del progetto esecutivo presentato da Fuksas e la pubblicazione del bando di gara) hanno portato a compimento tutti i passaggi necessari ad avviare la procedura di gara per la realizzazione del Nuovo Centro Congressi dell'Eur.

Il Nuovo Centro Congressi, il cui costo complessivo è di circa 277 milioni di € come base di gara ai quali dovrà essere aggiunto il costo dei parcheggi previsti in piazza Guglielmo Marconi, sorgerà su un'area di 27.000 metri quadrati (di proprietà di EUR SpA) in una zona strategica dello storico quartiere dell'Eur delimitata da via Cristoforo Colombo, viale Europa, viale Asia e viale Shakespeare.

L'intervento per edificarlo richiederà 36 mesi circa di lavori e l'apertura al pubblico è prevista per la fine del 2010. L'Eur s.p.a. sarà responsabile della realizzazione del Nuovo Centro Congressi.

La "Nuvola", già considerata una delle più importanti opere architettoniche previste nella Capitale del terzo millennio, sarà uno dei più grandi fra i centri congressi d'Europa e del bacino del Mediterraneo. Un'opera fondamentale per la città, sia perchè avrà finalmente un distretto congressuale in grado di competere con le altre realtà internazionali sia perchè avrà uno straordinario valore artistico, caratterizzata dalla scelta di materiali e di sistemi tecnologicamente avanzati nel settore edilizio.

Dal punto di vista estetico gli elementi architettonici del Nuovo Centro Congressi sono rappresentati dalla "Nuvola" che verrà realizzata con un innovativo materiale tecnologico e che galleggerà in una "Teca" di acciaio e vetro alta 32 metri, larga 75 e lunga 198, destinata sia a copertura del "Forum" di collegamento orizzontale dei vari spazi congressuali, sia a collegamento verticale con l'auditorium interno alla "Nuvola".

La Nuvola di Fuksas avrà una capienza di circa 9.000 posti suddivisi tra:
- l'auditorium, 'sospeso' tra i 15 e i 18 metri d'altezza e capace accogliere 1.800 persone,

- le due grandi sale congressuali,

- il foyer della sala principale, in aggiunta ad alcune sale meeting minori.

La struttura sarà in grado di ospitare contestualmente eventi differenziati e questo evidenzia l'alta flessibilità e versatilità dell'infrastruttura.

Il Nuovo Centro Congressi, che comprende anche un albergo per circa 442 stanze, sarà ben integrato nel quadrante anche grazie al piano per la realizzazione di parcheggi pertinenziali e pubblici per 2200 posti auto (600 posti auto interni alla struttura e 1600 esterni a P.le Marconi) che eviteranno al quadrante eventuali congestioni alla viabilità.

I parcheggi dovranno essere ultimati prima della conclusione dei lavori della "Nuvola" e comunque il Campidoglio ed Eur SpA adotteranno tutti gli accorgimenti necessari per ridurre l'impatto del cantiere sulla viabilità esistente.

Per facilitare Io svolgimento dei lavori il comune di Roma ha istituito l'Ufficio Temporaneo di Scopo (presso il Dipartimento Lavori Pubblici) che avrà il doppio incarico di provvedere al monitoraggio di tutte le fasi realizzative del cantiere e di svolgere la funzione di supporto all'Eur SpA per tutte le questioni di carattere burocratico come il rilascio di pareri, assenzi e nulla osta da parte degli Uffici comunali.

Il Nuovo Centro Congressi si aggiungerà alle altre strutture di proprietà di EUR SpA e si inserirà all'interno del Distretto Congressuale dell'EUR.
Il Distretto andrà a competere con le maggiori strutture congressuali al mondo con l'obiettivo di attrarre i più importanti eventi del circuito inter-nazionale del settore.

Qualora il nuovo Centro Congressi fosse venduto da Eur SpA, entro i 90 anni previsti come destinazione congressuale, la Società Eur SpA, primo caso in Italia, restituirà attualizzati i fondi pubblici ricevuti.

Il Nuovo Centro Congressi si inserisce all'interno di un progetto più ampio di realizzazione del Distretto Congressuale dell'Eur.
Una recente indagine di ltalcongressi candida l'Eur (quindi Roma) come luogo ideale per la realizzazione del primo distretto congressuale in Italia, nel quale far convogliare nei prossimi anni i principali convegni ed attrarre i grandi eventi internazionali. Le componenti dell'offerta turistica congressuale attualmente presenti sul territorio sono costituite da: 11 sedi congressuali, 17 strutture alberghiere e 21 società di servizi.

L'Eur si presenta come una destinazione privilegiata con grandi potenzialità per diventare un distretto di eccellenza, che contribuirà sin da oggi alla crescita di Roma città dei congressi ed alla creazione di nuove opportunità di lavoro, grazie anche all'azione sinergica tra le compagini istituzionali e gli operatori privati coinvolti al fine di proporre un'offerta competitiva e di elevata qualità. Per tali motivi EUR S.p.A. crede fortemente nel progetto di Distretto Congressuale come polmone che più di altri darà respiro alla domanda turistica congressuale italiana.


 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio