scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

martedì 25 settembre 2012

           

                                                                                                           fuori porta

Odissea

Omero la scrisse intorno all'8° sec. a.C., Roma non c'era ancora ma l'Odissea si può considerare il primo racconto di viaggio e Ulisse uno dei primi ad avere voglia di andare "fuori porta"

Perchè è vero che gli Dei gliene combinavano di tutti i colori, specialmente Poseidone (Nettuno per i romani) perchè gli aveva accecato il figlio Polifemo, e quindi tempeste e incidenti uno dopo l'altro; ma è anche vero che Ulisse era curioso, pur avendo voglia di tornare a Itaca da Penelope, se c'era da conoscere qualche nuova erra non rinunciava (vedi l'episodio delle Sirene) tanto che Dante Alighieri quando lo incontra all'inferno gli fa dire "fatti non foste a viver come bruti ma a seguir virtute e conoscenza"

La storia ce la ricordiamo ed ecco le tappe: i Lotofagi, Polifemo, Eolo, Circe, il regno dei morti, le Sirene, Scilla e Cariddi, l'isola del Sole, Calipso; e infine i Feaci che gli danno una nave e può finalmente ritornare  Itaca. Dalla partenza da Troia sono passati dieci anni.

 

Ma Omero tutto questo lo racconta con la tecnica del flash-back: l'Odissea non inizia dalla partenza da Troia ma dalla partenza dall'isola di Calipso; Ulisse arriva nella terra dei Feaci, Nausica lo porta alla reggia e lì Ulisse racconta la sua storia.

Magnifico. Ulisse diventa narratore e Omero si identifica con il suo personaggio.

 

Ci sono state molte ipotesi per identificare i luoghi toccati da Ulisse: non c'è terra del Mediterraneo latino che non vorrebbe essere stato tappa del viaggiatore più famoso di tutti i tempi. Molti dei nomi dati da Omero coincidono: le Eolie, lo stretto tra Scilla e Cariddi (stretto di Messina), il Circeo... e altri sono desumibili: l'isala del Sole è probabilmente la Sicilia, l'Ade è probabilmente ai Campi Flegrei...

Qualcuno sostiene che Ulisse abbia navigato anche oltre il Mediterraneo, Qualcun'altro ha considerato la direzione dei venti e le parole esatte del poema e ha stabilito che la terra dei Feaci è la Calabria e che la reggia si trovava dalle parti di Tiriolo (Catanzaro), che l'isola di Eolo è Malta, che Circe stava a Ustica e Calipso in una delle Eolie; ipotesi suggestiva senz'altro e anche molto dettagliata ma l'autore della ricerca è un calabrese guada caso proprio di Tiriolo e viene qualche sospetto di campanilismo.

Diciamo, come sopra, che tutti vorrebbero avere una traccia di Ulisse a casa propria.

 

Segnaliamo da scaricare gratuitamente:

Odissea (edizione integrale)

e quanto prima

Il meraviglioso viaggio di Ulisse: è stato tra i primi libri della mia vita, avrò avuto otto o nove anni. Curioso che mi regalassero libri così importanti (ma molto avventurosi, prima c'era stato 20mila leghe sotto i mari) aspettandosi che diventassi una ragazza tranquilla e senza grilli per la testa.... (qui sotto le illustrazioni del mio vecchio libro)

 

angela :)


accade a Roma


percorsi

dove siamo?

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita

soggettive  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema