scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

11.12.2007 

 

 

 

                                                                                                          soggettive

Invito a casa di Augusto

Riapre dopo i restauri, una parte della Casa di Augusto al Palatino che non era visibile da venti anni. E alcuni ambienti non sono MAI stati visibili.

Eh sì, ricchi hanno sempre capito tutto.

Prendiamo Augusto, che prima si chiamava Ottaviano ed era parente di Cesare: ecco dove abitava.

Certo adesso il panorama guarda su tutta Roma, laggiù c'è il cupolone... ma anche all'epoca doveva essere comunque magnifico.

Infatti pare che prima ancora di diventare imperatore, quando il Palatino era già comunque il colle destinato alle residenze delle famiglie ricche di Roma, Ottaviano avesse cominciato a comprare una casa dopo l'altra, compresa quella che si riteneva fosse la capanna di Romolo, fino a far diventare tutto il colle la sua dimora da imperatore, compresa la "casa di Livia" che risale al tardo periodo repubblicano, cioè ai tempi di Cesare.

 

Ed ecco le "stanze" che si vedranno dal 2 marzo in visite per piccolissimi gruppi guidati: sono magnificamente affrescate, in una una decorazione floreale, in un'altra una chicca che racconta di una usanza mutuata dal modo greco: un quadro protetto da ante di legno, come persiane. Pare infatti che i greci che possedevano dipinti li rendessero visibili agli ospiti solo decidendo di aprire le ante, se no ciccia.

Un altro affresco che simula una finestra che si apre su un paesaggio.

 

Qualcuno di questi ambienti era stato visibile fino a venti anni fa ma pare che le visite senza cautela avessero finito per danneggiarli.

I restauri sino durati anni e costati, solo da parte del Ministero dei Beni culturali, oltre 12 milioni di Euro, quasi tutta la dotazione dei fondi per Roma Capitale. A questi vanno aggiunti i circa 3 milioni di Euro raccolti con la MARATONARTE, offerti dai cittadini nell'iniziativa lanciata da Francesco Rutelli e che ha avuto come testimonial Claudio Baglioni.

 

Quindi, appuntamento dal 2 marzo al Palatino a casa di Augusto.

 

 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio