14/12/2005      chi siamo scrivici

             amici link

 

ViaVenetoRoma


Comune di Roma


Zètema


Upter


Atac Roma


LaScatolaChiara


Archivio

immaginiCinema

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                parole di sindaco

TURISMO:  ORMAI SI TRATTA DI CIFRE “MAGICHE”
Un aumento previsto del 49,58% di presenze turistiche negli alberghi di Roma a Capodanno, e del 44,7% a Natale rispetto agli stessi periodi del 2004: si tratta davvero di cifre magiche. Prenotazioni e previsioni di incrementi delle presenze turistiche a Roma come quelli che, per le prossime festività, albergatori e operatori specializzati stanno registrando in queste ore rappresentano un fatto unico non solo in Italia, ma anche in Europa e – forse – nel mondo intero.

Per noi è la più bella delle conferme: il lavoro e le capacità che questa nostra città dedica ai visitatori vengono ripagati in moneta sonante: in termini di prestigio e in termini di vantaggi economici assai consistenti.

Quando parlo di lavoro e impegno della città, parlo di tutti: dell’amministrazione, degli albergatori e degli altri operatori del settore turistico, degli enti che si occupano della promozione. Ma parlo anche, e soprattutto, dei cittadini, veri protagonisti del clima di accoglienza e della ricchezza di vita che Roma sa offrire ai suoi ospiti come la offre ai suoi abitanti.

E il turismo è il volano dell’economia locale: questi numeri significano ricchezza per la città, occupazione, crescita.

Un boom come questo, specie in un periodo che altrove non è affatto favorevole alla crescita dei flussi turistici, non nasce dal nulla. E’ il frutto di una politica e di scelte precise. Allo straordinario patrimonio archeologico, storico e artistico di cui la nostra città è custode, vanno aggiungendosi sempre più gli effetti d’attrazione di una vita culturale sempre più intensa e sempre più ricca di eventi: grandi mostre, concerti, festival, aperture di spazi nuovi, attività di una rete di istituzioni che, dall’Auditorium alle diverse “Case” (del cinema, del jazz, delle letterature e altre) sta pian piano coprendo il grande spazio dei bisogni culturali di una metropoli moderna. A Roma sempre più si viene non solamente per le tante cose che vi sono (e che solo Roma ha), ma anche per le tante cose che vi accadono. E’ una formula vincente: una magia che i numeri ci raccontano".

Walter Veltroni - 13 dicembre

 

cerca


soggettive


accade a Roma


la città futura


c'era una volta


città del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita


paroledisindaco