scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

28.06.2007 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                             parole di sindaco

 

Intollerabili i disservizi sulla Roma - Viterbo

 

La lettera che il Sindaco di Roma, Walter Veltroni ha inviato al presidente di Metro, Stefano Bianchi in merito ai gravi disservizi verificatisi ieri sul tratto urbano della Roma-Viterbo


Caro Presidente,

Ieri pomeriggio ho appreso la notizia di gravi disservizi sulla ferrovia Roma-Viterbo, in particolare nel tratto urbano, dove le motivate proteste degli utenti hanno reso necessario in qualche caso l’intervento delle forze dell’ordine.

Secondo quanto comunicato dalle stessa società MetRo agli organi di stampa, la causa del disservizio sarebbe riconducibile alla mancanza di personale di macchina. Leggendo inoltre le tue dichiarazioni, apprendo che la perdita di un gran numero di corse è stata determinata dal fatto che il personale mancante ha rinunciato ad effettuare turni di straordinario o inviato certificati di malattia. Ciò sarebbe avvenuto, sempre secondo le tue dichiarazioni, per una disputa interna su temi futili e non strettamente legati al servizio.

Tale situazione è già accaduta in qualche circostanza, in particolare sulle ferrovie regionali in concessione, e si può supporre sia la risultante di tensioni all’interno dell’azienda che non si riescono a ricondurre al civile e rispettoso modo di gestire problematiche legate all’organizzazione del lavoro e ai rapporti tra azienda e dipendenti. Pur riconoscendo l’impegno di MetRo nell’affrontare tali questioni migliorando il clima aziendale, tuttavia è evidente il permanere di aspetti ancora irrisolti.

Questo stato di cose è intollerabile. L’aspetto che rende assolutamente inaccettabile il ripetersi di tali episodi è il ricorso a forme di protesta sproporzionate che ricadono esclusivamente sugli utenti, causando disagi improvvisi e pesanti ai pendolari che fanno affidamento sul trasporto pubblico per fare ritorno alle proprie abitazioni o recarsi al lavoro.

Tanto più se si considera il grande sforzo messo in campo da questa Amministrazione per il miglioramento, l’efficienza, la qualità e l’ammodernamento della rete del trasporto pubblico di Roma, impegno realizzato con lo strumento primario della concertazione e che ha già prodotto in questi anni importanti risultati.

Nel confermarti la necessità di prevedere ogni misura possibile affinché la gestione delle relazioni sindacali all’interno dell’azienda possa evitare, con la necessaria collaborazione delle organizzazioni sindacali, il ripetersi di tali episodi, ti invito a disporre un’attenta e dettagliata inchiesta su quanto avvenuto ieri al fine di verificare l’eventuale configurarsi di comportamenti non responsabili da parte dei dipendenti risultati assenti dal posto di lavoro e disporre le eventuali, conseguenti e adeguate misure, nessuna esclusa, da parte dell’azienda.

Un caro saluto
 

Walter Veltroni
 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio