scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

08.06.2007 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                             parole di sindaco

Carlo e Nello Rosselli

 

Il sindaco di Roma, Walter Veltroni ha scritto al Presidente della Fondazione Rosselli, Valdo Spini, in occasione del settantesimo anniversario della barbara uccisione di Carlo e Nello Rosselli.

 

Dal Campidoglio, 8 giugno 2007

Caro Valdo,

ti prego di considerare come se fossi con voi, in queste giornate, a ricordare Carlo e Nello Rosselli settant’anni dopo la loro barbara uccisione.

Il presente e il futuro hanno basi solide se poggiano sulla consapevolezza del proprio passato e della propria storia, se attingono a una memoria capace di contribuire a definire una robusta e forte identità.

Di questo nostro passato, della nostra storia, Carlo e Nello Rosselli sono state due figure grandi e nobili, capaci di infondere una profonda tensione etica alla loro azione politica, senza per questo veder diminuita la loro attenzione all’oggi, senza perdere nulla in fatto di comprensione della natura del regime fascista e della realtà economico-sociale del loro tempo. I fratelli Rosselli furono capaci di sentire la riflessione teorica e l’impegno politico come militanza attiva e coerente fino in fondo. Se necessario, come poi fu, fino al sacrificio più alto.

Penso a loro e a tutta una tradizione che aveva in Piero Gobetti, in Giovanni Amendola, in Giacomo Matteotti e in Gaetano Salvemini i suoi punti di riferimento. Penso ai giovani che ancora negli anni del regime si avvicinarono al pensiero liberalsocialista e alla cospirazione antifascista, al coraggio e alla passione di chi animò, durante la Resistenza, le formazioni partigiane di Giustizia e Libertà.

Se i valori della libertà e della democrazia sono stati posti a fondamento dell’Italia repubblicana è stato anche grazie al pensiero, all’impegno e al sacrificio di uomini come loro, come Carlo e Nello Rosselli.

Per questo, oggi, voglio unirmi a tutti voi nel loro ricordo.

Walter Veltroni - 8 giugno 2007
 


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio