scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti - scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani ... e dintorni - scrivici

 scrivi 

10.09.2006 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                             parole di sindaco

Notte Bianca 2006

Grazie a tutti per essere qui. Con questo atto comincia la Notte Bianca come da quattro anni a questa parte.

La prima cosa che dobbiamo ringraziare è il respiro di tutti i romani che ha mandato via le nuvole e quest'anno ce l'abbiamo fatta a fare la Notte Bianca come bisogna farla. Noi abbiamo cominciato la Notte Bianca ieri, l'abbiamo cominciata al Bambin Gesù con i bambini che stanno male perchè era giusto che fossero i prima ad avere questa meraviglia che loro non possono vivere direttamente e gliela abbiamo portata il più vicino possibile.

Da un'idea di Andrea Mondello è nata l'idea di fare due giorni di Notte Bianca e ieri sera abbiamo fatto il grande concerto a piazza di Siena, abbiamo aperto la mostra di Hugo Pratt con migliaia di persone che sono andate, i musei sono stati aperti e anche lì sono andate migliaia di persone. E' cominciata la Notte Bianca che stasera prosegue; io ho fatto un po' di giri per la città e ci sono migliaia di persone già a tutti gli appuntamenti: ci sono stati all'apertura del parco di Centocelle, ci sono ai Mercati di Traiano, seimila bambini sono andati al Globe Theatre dove adesso ci sono i ragazzi delle nostre scuole; stasera ci sono 400 eventi in tutta la città, in periferia come nel centro.
La Notte Bianca non è solo diventato forse il più grande evento della vita culturale del nostro paese perchè è atteso e tanta gente viene da tante parti d'Italia e del mondo per vederlo, ma anche por un'altra ragione, è perchè per noi è un grande investimento. Non è solo giusta la Notte Bianca perchè si vive meglio in una città colta, in una città nella quale ci sia energia culturale che si sente nell'aria, ma anche perchè questo ha effetti molto importanti sulla nostra economia, sul lavoro delle nostre famiglie.

A Roma abbiamo avuto il 25% di turisti in più negli ultimi tre anni, è la città che ha avuto la più alta crescita di tutte le città italiane ed europee e uno dei motivi per il quale tutto questo è avvenuto è proprio perchè abbiamo investito sulla cultura; perchè la cultura è la più grande risorsa della quale un paese come il nostro possa disporre.

Siamo qui, nella piazza di Michelangelo, stiamo per vedere due straordinari danzatori mondiali, Roberto Bolla e Alessandra Ferri, siamo nel cuore di una straordinaria civiltà che è quella racchiusa nella storia di questa città e dunque dobbiamo farla vivere e noi cerchiamo il modo di farla vivere il più possibile con una caratteristica che è quella sulla quale insistiamo sempre: tutti gli eventi della Notte Bianca come la stragrande maggioranza della vita culturale di Roma sono a titolo gratuito perchè abbiamo fatto un grande lavoro per trovare gli sponsor. Eventi gratuiti significa che a questi eventi può partecipare come stasera che saranno milioni i romani e i turisti per strada, possono partecipare tutti i cittadini indipendentemente dalle condizioni sociali proprie o della propria famiglia.

E quando si vede la fila di migliaia di persone davanti ai musei, quando musei come in questa occasione non sono a pagamento, non si può ignorare che per tante famiglie anche il pagamento del biglietto di un museo può essere un problema e una soglia difficile da valicare.

Allora farli sentire così significa far vivere meglio la città e portare turismo. Io voglio salutare qui il ministro della Cultura francese che è nostro ospite, gli voglio rivolgere un saluto e insieme a lui il sindaco di Brazzaville e ai rappresentati di tante città italiane. Allora buona Notte Bianca a tutti noi alla città di Roma, a tutti i turisti nostri ospiti.

E voglio dire concludendo: questa iniziativa è nata in una città del nord Europa, poi è arrivata a Parigi, poi è arrivata a Roma e adesso la Notte Bianca la fanno in tutte le città italiane e noi siamo contenti che così sia perchè più persone entrano in rapporto con la cultura e meglio vivrà questo nostro paese.

Grazie  

walter veltroni - 9 settembre 2006


accade a Roma


soggettive

la città futura

c'era una volta

città del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zètema

Upter

Città del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittà

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio