29.06.2006              chi siamo scrivici

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                 accade a Roma

La prima partita dell'Italia

Il prossimo che mi dice che i ragazzi sono sfiduciati, che non hanno interessi, che sono chiusi nel loro piccolo
mondo annoiato e senza valori, gli rido in faccia
E poi gli racconto di Giulia e dei suoi amici che cento ne pensano, una ne fanno ed č fatta col cuore.
Cosa si sono inventati?
Di chiedere al parroco di prestare il campetto della Chiesa di Cristo Re a via Monte Zebio, di trasmettere su maxischermo la prima partita dell'Italia, domani lunedģ 12 giugno, di chiedere un biglietto di ingresso di due euro offrendo anche la consumazione (ho telefonato alla madre l'altra sera e mi diceva che Giulia era appena tornata dal supermercato con le provviste).
E tutto l'incasso sarą destinato ad una scuola elementare in Albania dove Giulia ogni estate, finita la scuola, va a fare volontariato con i suoi amici.
Credo che non abbia bisogno di commenti.

E spero che la cosa suggerisca idee anche ad altri.
Brava Giulia!
E vi prego di notare la tenerezza del volantino che stanno distribuendo: in bianco e nero, disegnato al computer, tirato gił con la stampante, semplice e pieno di cuore.
 

J

 

 


accade a Roma


soggettive

la cittą futura

c'era una volta

cittą del cinema

for de porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zčtema

Upter

Cittą del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittą

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio