29/03/2006      chi siamo scrivici

             amici link

 

ViaVenetoRoma


Comune di Roma


Zètema


Upter


Atac Roma


LaScatolaChiara


MiniposterCinema


AIG - ostelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                       antichi sapori di roma

PASTA E CECI:

ultima chiamata visto che la primavera avanza gioiosa, ma ricordando che questa delizia si può riproporre in estate nella versione fredda.


Ingredienti:
200 gr di ceci (ricordatevi che vanno messi a mollo un giorno intero), aglio, olio extravergine d'oliva, rosmarino, salsa di pomodoro, tagliolini all’uovo (meglio se fatti in casa), sale e pepe.
In alternativa alla pasta all’uovo quando la minestra è pronta potete fare una cosa semplicemente magnifica: spezzate gli spaghetti in cinque sei punti e friggeteli in una padellina con abbondante olio bollente fino a che non diventano completamente dorati e poi versateli nella minestra calda, sentirete che bontà!
Come procedere:
Dopo aver messo i ceci a mollo in acqua per un giorno scolateli, lavateli e fateli cuocere in due litri di acqua fredda salata per circa tre ore.
In un tegame a parte far imbiondire l'aglio nell'olio con tanto rosmarino tritato, aggiungete la conserva di pomodoro diluita in 1/2 bicchiere di acqua calda, una spolverata di sale e pepe e lasciate cuocere per circa 10 minuti a fuoco basso.
Quando i ceci sono cotti, fate in questo modo: una parte passateli ed un’altra parte lasciateli interi.
Rimetteteli nuovamente nel recipiente di cottura e aggiungete il sugo.
Se l'acqua si fosse consumata troppo, aggiungetene altra ma mi raccomando che sia ben calda.
Riportate a bollore, versate la pasta e cuocetela al dente.
Se invece avete optato per la soluzione degli spaghetti spezzati e fritti ricordatevi che vanno cotti - o meglio - fritti a parte ed aggiunti proprio in ultimo (praticamente sul piatto) perché non necessitano di ulteriore cottura.
La minestra di pasta e ceci va servita ben calda, con una generosa manciata di parmigiano grattugiato ed un filo di olio extravergine d'oliva magari lievemente piccantino rigorosamente a crudo.

Appuntamento a brevissimo con i piatti di Pasqua! ?

 

Nonna Giulia
 

cerca


soggettive


accade a Roma


la città futura


c'era una volta


città del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita


paroledisindaco