scrivi - qui non scrivono solo i giornalisti, scrive chi vuole raccontare le storie di Roma e dei romani - scrivici

 scrivi

             chi siamo

sabato 10 luglio 2010

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                     antichi sapori

Caldo caldo... eppure prosciutto e melone alla fine non bastano pił a sfamarci, ci vuole la pasta e allora pasta fredda.

Ma prima delle ricette, ecco un paio di trucchi.

Trucco numero uno, di bilanciamento delle sostanze, praticamente kosher: non scaraventate dentro la pasta fredda qualunque cosa vi avanza dal frigo: se c'č il tonno, allora non mettete l'uovo o il prosciutto, una proteina alla volta, please.

Trucco numero due: la pasta va scolata un po' al dente, va salata un pelino di pił perchč, una volta scolata, va passata sotto l'acqua fredda per bloccare la cottura e poi va asciugata mettendola su un panno pulito

Trucco numero tre: una volta condita, la pasta va tenuta in frigo a raffreddare e riposare per.... tutto il giorno o tutta la notte, insomma va fatta dieci ore prima in modo che i saporini si assorbano.

Trucco numero quattro: non tutti i tipi di pasta vanno bene, farfalle, fusili e pennette perchč non trattengono acqua (che invece andrą bene in inverno per le minestre).

Trucco numero cinque: una volta asciugata, la pasta va condita con un cucchiaino d'olio d'oliva perchč non si incolli

Ed ecco la prima ricetta

 

 

Farfalle mediterranee

Il termine "mediterraneo" gią fa intuire con cosa sarą condita questa prima gustosa pasta: pomodoro, basilico, olive...

 

 

 

 

Allora: per ogni persona:

70 g di pasta

un pomodoro rosso (o un sanmarzano o tre ciliegini ma io trovo che hanno la buccia dura)

quattro olive denocciolate

un cucchiaino di pesto

tre foglie di basilico

mezza testa d'aglio

un pizzico di pecorino

 

Tagliare a piccoli dadini il pomodoro e le olive e mescolarli in un una grande ciotola

Cuocere la pasta, scolarla al dente, asciugarla, condirla.

Quando la pasta sarą asciutta e condita, mescolarla agli ingredienti nella ciotola, aggiungere il pesto, il pecorino e l'aglio.

Mescolare a lasciare riposare per otto-dieci ore.

Al momento di servire, aggiungere il basilico.

 


accade a Roma


soggettive

la cittą futura

c'era una volta

cittą del cinema

fuori porta

antichi sapori

roma sparita  

parole di sindaco


Comune di Roma

Atac Roma

Auditorium

Casa del Cinema

Casa del jazz

Casa dei Teatri

Casa Letterature

Casa Architettura

MACRO

TorBellaMonaca

Teatro di Roma

Teatro dell'Opera


LaScatolaChiara

Charta Roma

Zetema

Upter

Cittą del Gusto

Trenitalia

Aeroporti di Roma

Cinecittą

Battelli di Roma

La Sapienza

Tor Vergata

Roma3

CameraCommercio


Provincia di Roma

Regione Lazio


Montasola

Immagini Cinema