27/11/2005       chi siamo scrivici

             amici link

 

ViaVenetoRoma


Comune di Roma


Zètema


Upter


Atac Roma


LaScatolaChiara


Archivio

immaginiCinema

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                             soggettive

La piena del Tevere

Il fiume è alto: lo dicono i telegiornali, ce ne accorgiamo dalla scomparsa degli argini.

Sparita la ciclabile...sospesa la navigazione...

Alto 12 metri...

Ma di quanto sia alto il Tevere mi è stato chiaro solo stamattina quando il "piccolo naviglio" ancorato sotto via Giulia, era visibile tra gli alberi.

Come la nave che passa tra le dune del Canale di Suez in Laurence d'Arabia.

Sul piccolo naviglio dorme un custode, un giovane... egiziano, mi sembra. Come avrà fatto?

E i barboni sotto i ponti? E Anastasia? Dormiva ancora sotto il ponte vicino casa mia? Anastasia con il suo cane, Anastasia mai "fatta", mai ubriaca, mai sconvolta...

E poi i cartelli della ciclabile sommersi, affondata anche la barchetta del Tevere Remo...

Ha piovuto proprio tanto. Ma non è possibile che sia la prima volta nella storia, anche se tanta pioggia può essere un evento eccezionale. Non sarà che molto tempo fa, a monte o a valle o lungo il percorso, la terra riusciva a drenare l'acqua in eccesso? come a Genova un paio di anni fa: cementificazione. Inevitabile prezzo al progresso e al benessere.

E per fortuna, il Tevere non è cattivo, è bastato allontanare gli abitanti delle case, per altro abusive. e anche lì...perchè è ancora possibile l'abusivismo e per giunta in territori a rischio per l'incolumità delle persone?

ac 

cerca


soggettive


accade a Roma


la città futura


c'era una volta


città del cinema


for de porta


antichi sapori


Roma sparita


paroledisindaco